Dakar, Peterhansel: "E' inutile andare a cercare guai"

Il francese della Peugeot Sport guarda verso l'arrivo di Buenos Aires quando mancano solo due tappe

Dakar, Peterhansel:

Il Team Peugeot-Total è soddisdatto del rendimento della 2008 DKR, una macchina nuova e innovativa, che non aveva potuto acquisire abbastanza ore di test, e quindi questa Dakar è servita a capire pregi e difetti di una vettura nata bene, ma che deve essere sviluppata.

L’atmosfera in seno al team, sempre serena, ha codificato l’ottimismo delle prime ore in una sorta di consistenza che è l’evidenza più promettente per il futuro della 2008 DKR, soprattutto ora che l’attuale assetto tecnico della concorrenza sembra essere al capolinea.

È probabile, quindi, che Peugeot sia tornata a correre la Dakar con una scelta di tempi pressoché perfetta: la macchina ha già raggiunto un livello di affidabilità soddisfacente, e “naviga” senza sforzo nel riflesso della costanza di rendimento che un pilota come Peterhansel può garantire. Il settimo posto conquistato da Monsieur Dakar, settimo risultato tra i primi dieci in undici tappe, ne è la prova.

Stephane Peterhansel: “Ancora una Speciale da WRC, con caratteristiche ancora più marcate. Inutile andare a cercare dei guai ora che mancano due tappe alla fine. L’occasione per conquistare almeno un podio, se non la vittoria, l’ho avuta due giorni fa, e l’ho “bruciata” per pura sfortuna. Non avrebbe senso andare a cercarne un’altra, in particolare ora che le due tappe che restano sono ancor meno adatte alla nostra due ruote motrici. Riprendiamo coscienziosamente il nostro lavoro di collaudo teso ad accumulare esperienza e dati, serviranno nell’immediato futuro per lo sviluppo della 2008 DKR. Essere qui a 1.000 chilometri dalla fine è già un successo enorme, che premia il lavoro meraviglioso di tutti i tecnici che hanno lavorato alla macchina”.

Cyril Despres: “Oggi non ho imparato nulla di nuovo, diciamo che ho “ripassato” la lezione di guida su un percorso tipicamente e tradizionalmente WRC. La lezione di oggi è andata benissimo, e saperne di più rispetto soltanto a ieri, quando mi sono presentato al via completamente digiuno in materia, mi ha aiutato a capire e sfruttare meglio le caratteristiche e il potenziale della 2008 DKR, e sono riuscito a divertirmi molto di più alla sua guida. Non credo che avrei potuto fare meglio”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Stéphane Peterhansel , Cyril Despres
Articolo di tipo Ultime notizie