Vila polemico con i Kamaz che non danno strada

Vila polemico con i Kamaz che non danno strada

Lo spagnolo del team Petronas De Rooy Iveco critica i russi che non ascoltano il Sentinel

Pep Vila, imprenditore che gestisce una parte della logistica della Dorna nel Motomondiale, è lo spagnolo che fa da assistenza veloce a Gerard De Rooy e Hans Stacey con il suo Iveco Trakker Evo2 del team Petronas De Rooy team Iveco. L'iberico ha un accenno polemico con gli equipaggi dei camion Kamaz...
"Nella prima tappa per circa 90 chilmetri sono stato dietro al Kamz di Karginov che non mi ha lasciato passare, nonostante abbia utilizzato il Sentinel per comunicargli che ero dietro di lui e che ero più veloce. Ma non c'è stato nulla da fare perché il russo non si è spostato! Non è questo il modo di correre...".

Stacey è in testa alla classifica, De Rooy ha avuto dei problemi...
"I distacchi in classifica sono molto contenuti. Peccato che ieri Gerard abbia avuto un problema perchè sono sicuro che avrebbe potuto vincere, quella di San Juan era la speciale giusta per lui".

Gli organizzatori avevano differenziato il percorso con le auto: è una scelta positiva?
"Sì, abbiamo fatto un pezzo di speciale in comune con gli altri e poi ci hanno separato dalle auto e per noi questo è certamente un bene: quando troviamo delle auto più lente e proviamo a superarle è veramente difficile, per non dire pericoloso. Non c'era sabbia sulla nostra speciale, ma tanto fesh fesh, quindi c'era tanta polvere. Correre in tratti separati dalle auto è molto più sicuro”.

Cosa hai fatto per proteggerti dal caldo?
“Ieri è stato un gran caldo. Ci sono stati momenti in cui oensavo di... svenire. Ho bevuto forse cinque litri di liquidi nell'arco della giornata. Era indispensabile se si voleva arrivare al bivacco".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Pep Vila
Articolo di tipo Ultime notizie