Dakar, De Rooy corre con fluidi Petronas di serie!

Dakar, De Rooy corre con fluidi Petronas di serie!

La Casa malese, sponsor dei camion Iveco, sta per vincere una sfida tecnica molto dura e appassionante

La Petronas è sempre più impegnata nel motorsport. Nel 2014 la Casa petrolifera malese ha contribuito in modo significativo al mondiale piloti e Costruttori di Formula 1 con la Mercedes. Si parlava di un vantaggio di tre decimi di secondo al giro che le frecce d’argento hanno potuto sfruttare l’anno scorso grazie alla benzina che i ricercatori del Centro Ricerche di Villastellone sono riusciti a sviluppare.

L’esperienza dei Gran Premi sta producendo, anche in materia di lubrificanti, un’importante ricaduta sul prodotto di serie, il Syntium, che assicura in contemporanea un aumento delle prestazioni associato ad un calo dei consumi, grazie alla riduzione degli attriti, e delle emissioni.

Se in Formula 1 si verifica un passaggio di esperienze dalla “pista alla strada”, alla Dakar il cammino è esattamente opposto, perché si può dire che si passa dalla “strada al deserto”.

Nelle corse si cercano le prestazioni, ma in un rally-raid come la Dakar 2015, una delle edizioni più selettive da quando si gareggia in Sud America, l’affidabilità è fondamentale, certamente più importante della performance.

La Petronas sponsorizza e supporta tecnicamente il team De Rooy che fa correre i camion Iveco: ieri la squadra olandese ha ottenuto una brillante doppietta nella tappa argentina che sta riportando la carovana a Buenos Aires. Hans Stacey e Gerard De Rooy si sono messi alle spalle il gruppo dei “bisonti” con i due Powerstar torpedo.

Le condizioni estreme della Dakar 2015 (ieri l’altro gli equipaggi si sono arrampicati oltre i 4 mila metri, dove la temperatura minima ha toccato i -11° per arrivare, dopo una picchiata, a oltre trenta gradi, con uno sbalzo termico di quaranta gradi!), rappresentano un’occasione ideale per valutare i fluidi funzionali.

La Petronas, infatti, ha lanciato una sfida molto interessante a questa Dakar: il team Petronas De Rooy sta correndo con fluidi pensati per il normale utilizzo di tutti i giorni in un lungo intervallo di sostituzione, possono essere utilizzati in modo estremo per oltre 9 mila chilometri senza patire alcuna sofferenza.

La Casa malese in dicembre ha annunciato l’arrivo di un innovativo lubrificante a bassa viscosità che non era mai stato sviluppato per il settore Heavy Duty, l’URANIA 0W-20, che non è stato usato in Argentina, se non in fase sperimentale, perché il più tradizionale SAE 10W-40 si è rivelato l’olio sintetico in grado di prevenire i fenomeni di usura anche con le temperature torride del Cile.

Il team De Rooy a Iquique, nel giorno di riposo, ha sostituito il cambio di Gerard solo per precauzione, anche se non ce ne sarebbe stato bisogno, perché il lubrificante del cambio, il SAE 75W-90, è ad elevata resistenza al taglio meccanico e associa ottime proprietà antiusura, consentendo la manovrabilità del cambio anche in condizioni di elevato stress termico.

Hans Stacey anche oggi e domani, per l’arrivo a Buenos Aires, ha intenzione di andare all’attacco per allungare la collana di successi di tappa che si era aperta proprio con la speciale che lasciava la Capitale argentina nel giorno inaugurale…

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Gerard de Rooy , Hans Stacey , Pep Vila
Articolo di tipo Ultime notizie