Dakar 2015: i Kamaz già con i motori downsizing

Dakar 2015: i Kamaz già con i motori downsizing

Nei camion si registra un dominio russo nonostante i mezzi abbiano anche motori sperimentali

Quattro mezzi nei primi quattro posti della classifica camion. In effetti ci sarebbe poco da fare strategia nel caso della Kamaz, il team russo che domina la Dakar 2015, ma loro la pensano diversamente.

“Quest'anno stiamo testando dei nuovi motori e quattro dei nostri camion li stanno già montando. Ci stiamo adeguando a quelle che saranno le nuove regole del 2016, quando non saranno più permessi i 18 mila di cilindrata ma si abbasserà il tutto a 16.500 cc. Il fatto, quindi, che si sia ancora in condizione di test vuol dire che dobbiamo stare molto attenti perchè questo propulsore è nuovo”.

Prima di tutto, dunque, l'ordine di scuderia è di guidare con prudenza: veloci sì – anche perchè i piloti russi non saprebbero correre diversamente, abituati come sono ad andare a tavoletta– ma accurati e prudenti. Le parole del team manager, Vladimir Chagin, sottolineano la mancanza totale di congelamenti delle posizioni.
“Al momento nella nostra squadra non ci sono ruoli specifici per quel che riguarda le posizioni, stiamo a vedere come si sviluppa il resto della competizione e poi decideremo. Dopo venti partecipazioni alla Dakar e 12 podii la nostra strategia è quella di mettere almeno un camion sul podio. Chi ci segue da anni si aspetta il meglio da noi perchè così li abbiamo abituati e non vogliamo deludere nessuno”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Eduard Nikolaev , Ayrat Mardeev , Andrey Karginov
Articolo di tipo Ultime notizie