Dakar, Tappa 8, Camion: Karginov prova la fuga

Dakar, Tappa 8, Camion: Karginov prova la fuga

Il russo vince la seconda speciale con il Kamaz, ma guadagna solo 5' su De Rooy che resta in testa

Quarta vittoria di un camion Kamaz in otto tappe della Dakar 2014: Andrey Karginov rompe gli indugi e si aggiudica la seconda speciale di questa edizione, la Salta/Uyuni - Calama di 302 km. Il russo colleziona il settimo sigillo di tappa della sua carriera e cerca di dare uno scossone alla classifiche che, invece, resta saldamente nelle mani di Gerard De Rooy. Il Kamaz di testa ha coperto la distanza in 2.53'32: Andrey Karginov non si è fatto impressionare da dossi, sassi e molta polvere, preferendo andare all'attacco a testa bassa. Il russo ha sperato di mettere in difficoltà l'olandese che guida l'Iveco Powerstar Torpedo del team . Va detto che ha preso dei rischi cercando di tagliare dei pezzi di pista, senza temere per la durata delle gomme, ma la tattica di gara molto aggressiva gli ha permesso di guadagnare solo una manciata di minuti su Gerard, 5'15" per l'esattezza. De Rooy, temeva questa tappa nella quale la maggiore velocità del Kamaz avrebbe potuto metterlo in difficoltà, mentre l'olandese è riuscito a gestire i rischi e soprattutto un surriscaldamento del motore dovuto ad un vento forte che soffiava la polevere nel radiatore. Gerard voleva uscire indenne da questa giornata, sapendo che da domani torneranno la sabbia e le dune che sono più congeniali al suo modo di guidare il camion Iveco. Questa frazione, al di là del tentativo di fuga di Karginov, ha messo in mostra l'eterogeneità dei mezzi in gara, piazzando quattro camion diversi nelle prime cinque posizioni con Tatra e Man nelle posizione di rincalzo ai primi tre. Il podio è stato completato da Dmitry Sotnikov, il russo 24enne del team Kamaz, che ha ceduto oltre un minuto a De Rooy, mentre al quarto posto si è rivisto Ales Loprais con il Tatra: "Abbiamo mantenuto un buon ritmo - ammette il ceco - e siamo riusciti ad arrivare in fondo senza forature. Purtroppo non abbiamo la stessa velocità del Kamaz su questo tipo di terreno. Aspettiamo le dune per sperare di riavvicinarci alle prime tre posizioni". Loprais, intanto è riuscito ad acciuffare la quinta posizione assoluta ai danni dell'Iveco Strakker Evolution 3 di Hans Stacey, mentre la quinta piazza della giornata è andata al costante Pieter Versluis con il Man. Nelle prime quattro posizioni non ci sono stati scossoni. De Rooy è inseguito da tre Kamaz: Andrey Karginov resta a mezz'ora, mentre Nikolaev e Sotnikov pagano un distacco più che doppio, ma restano in formazione pronti a sfruttare qualsiasi errore dell'olandese. Domani si tornerà sulla sabbia e bisognerà vedere se i russi sapranno sferrare un'azione a tenaglia su un terreno più congeniale all'Iveco... DAKAR 2014, Ottava tappa, 13/01/2014Classifica generale Camion (primi dieci) 1. De Rooy/Colsoul/Rodenwald – Iveco Torpedo – in 31.20’29” 2. Karginov/Yakovlev –Kamaz - +32’35” 3. Nikolaev/Yakovlev/Rybakov – Kamaz - +1.12’01” 4. Sotnikov/Mizyukaev/Pustjovski – Kamaz - +1’23”26” 5. Loprais/Bruynkens/Pustejovsky – Tatra - +1’45”42” 6. Stacey/Ruf/Der Kinderen – Iveco Trakker Evo 3 – 1.55’22” 7. Vila Roca/Van Eerd/Roqueta – Iveco Trakker Evo 2 – 2.27’53” 8. Shibalov/Amatych/Khisamiev – Kamaz – +2.49’28” 9. Kuipers/Torrallordona/Van Der Vaet – Man – 2.50’54” 10. Van Der Brink/Willemsen/Veenvliet – Ginaf - +3.59’28”

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Andrey Karginov
Articolo di tipo Ultime notizie