Dakar, Camion, Tappa 4: De Rooy prende il largo!

Dakar, Camion, Tappa 4: De Rooy prende il largo!

Gerard vince la 2. speciale con l'Iveco del team Petronas De Rooy e porta a 36 minuti il margine su Van Vliet

Gerard De Rooy in questa Dakar 2014 gioca con Andrey Karginov come il gatto con il topo: l'olandese del Petronas Team De Rooy ha regalato all'Iveco la seconda vittoria di tappa nella San Juan - Chilecito che ha offerto 657 km di speciale durissima: "E' stata una frazione bellissima - ha detto Gerard dopo la 26esima affermazione in una tappa alla Dakar -, forse la migliore degli ultimi due o tre anni!". De Rooy ha coperto la distanza in 6.06'40 dopo una bella battaglia con il Kamaz del russo: il "tulipano" con l'Iveco Powerstar Torpedo ha lasciato sfogare l'avversario nella prima parte della giornata consapevole che il mezzo del team Red Bull ha una maggiore velocità, ma paga un'affidabilità più approssimativa del camion italiano. Fin dall'inizio abbiamo capito che Karginov era troppo veloce e non avremmo potuto tenere il suo passo - prosegue De Rooy - per questo abbiamo deciso di fare la nostra gara senza correre dei rischi, pensando di salvaguardare le gomme. Ciononostante nel collegamento fra i due tratti cronometrati che componevano la speciale abbiamo patito una foratura lenta e siamo stati costretti a cambiare la ruota". La sosta, in realtà, non è costata tempo prezioso in classifica all'olandese, che anzi nel tratto finale della speciale ha ripreso e superato Andrey Karginov che è stato costretto a fermarsi sul bordo sinistro della pista con una gomma a terra. Quasi una beffa per il russo che stava già pregustando il successo... "Ci è andata bene - conclude De Rooy - perché poi abbiamo fatto un piccolo errore di navigazione. L'unica preoccupazione è che mi sono fatto un po' male al polso per un ritorno del volante: niente di drammatico: basterà un po' di ghiaccio, una birra fredda e tutto sarà dimenticato per domani!". Andrey Karginov non si demoralizza per essere stato battuto, anche perché il russo con il Kamaz è terzo nella graduatoria generale e ha recuperato circa un quarto d'ora su Marcel Van Vliet, che è ancora davanti di appena cinque minuti... "Abbiamo iniziato forte questa mattina, - ammette Karginov - ma la speciale era molto difficile, con un sacco di polvere e massi che hanno reso la pista molto impegnativa. Siamo stati in testa per buona parte della tappa, fino a quando una foratura ci ha costretti a fermarci. Abbiamo perso un po' di tempo e De Rooy ci ha passato: ormai il traguardo era troppo vicino per sperare di riprenderlo". Andrey ha chiuso a 1'31" dal leader della corsa, mentre l'altro Kamaz di Eduard Nikolaev è giunto a 904" conquistando la terza piazza, poco avanti al Tatra di Martin Kolomy. Un'altra giornata difficile per Hans Stacey con l'Iveco Strakker Evo 3, ma è andata decisamente peggio a Marcel Van Vliet che con il suo Man mantiene la piazza d'onore nella classifica assoluta nonostante il sesto posto che gli è costato 17 minuti. DAKAR 2014, Quarta tappa, 08/01/2014Classifica generale Camion (primi dieci) 1. De Rooy/Colsoul/Rodenwald – Iveco Torpedo – in 16.17’’33” 2. Van Vliet/Pronk/Klein – Man – +36’12” 3. Karginov/Yakovlev –Kamaz - +40’41” 4. Nikolaev/Yakovlev/Rybakov – Kamaz - +57’03” 5. Stacey/Ruf/Der Kinderen – Iveco Trakker Evo 3 – 59’42” 6. Shibalov/Amatych/Khisamiev – Kamaz Master – +1’06’15” 7. Loprais/Bruynkens/Pustejovsky – Tatra - +1’09”10” 8. Kolomy/Kilian/Kilian – Tatra - +1’11”19” 9. Viazovich/Neviarovich/Harrain – Maz - +1’22”00” 10. Sotnikov/Mizyukaev/Pustjovski – Kamaz - +1’32”06”

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Articolo di tipo Ultime notizie