Dakar 2014: nelle moto restano solo tre italiani!

Dakar 2014: nelle moto restano solo tre italiani!

Catanese (Yamaha) e Viglio (Beta) proseguono nonostante le avversità. Napoli si è ripreso dall'ipertermia

Alla Dakar 2014 c'erano solo tre piloti italiani in gara con le moto che sono rientrati ieri sera al bivacco di Chilecito intorno alle 11 di sera come naufraghi, dopo una burrasca. Oltre a Paolo Ceci, stanchissimi, ma soddisfatti di essere ancora in lizza c'erano Francesco Catanese (Yamaha)- alla sua prima Dakar - e Luca Viglio (Beta) alla sua seconda esperienza, anche se la quella del debutto, lo scorso anno, non l'aveva conclusa. Hanno attraversato ogni tipo di traversia in questi ultimi due giorni. Hanno scalato gli ormai famosi 4.300 metri di altitudine della terza speciale, superando quella salita terribile che ha fermato diversi protagonisti. Giulio Napoli (Beta), invece, si è completamente ripreso dalla crisi di ieri che lo ha costretto ad un drammatico ritiro: era finito in ipertermia dopo lo sforzo sotto il caldo cocente. Il bello che alla alla base di una delle tre ripide salite c'è chi si è trovato degli argentini che per 300 pesos si erano offerti di portare su le moto ai piloti troppo stanchi per riuscirci da soli!

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Luca Viglio , Francesco Catanese
Articolo di tipo Ultime notizie