Dakar: la Panda arriva quando è ora di ripartire!

Dakar: la Panda arriva quando è ora di ripartire!

Verzeletti e Cabini non dormono con regolarità da giorni, ma non erano mai arrivati così lontano

Non è mai arrivata così lontano. Mai oltre la tappa di riposo. La Fiat Panda del team Orobica Raid è ancora in gara, a costo di sacrifici che non si possono quasi raccontare quanto sono incredibili. E' il primo anno che la Pandakar riesce a essere protagonista anche nella seconda parte del rally raid. I due piloti, Giulio Verzeletti e Antonio Cabini non dormono più con la regolarità necessaria: sono in debito con il sonno di ore. Al bivacco di Calama erano arrivati con la luce del giorno. Avevano trovato il tempo per riposare un po', giusto prima di iniziare a vivere un vero e proprio calvario. Al bivacco di Iquique, due giorni fa, sono giunti alle sette di mattina e quasi non si sono fermati al loro bivacco. Il camion assistenza di Marino Mutti era arrivato poco prima della Panda, aveva timbrato la sua tabella di marcia ed era rientrato al bivacco per pochi minuti. Subito dopo è arrivata la piccola Fiat al traino dell'Unimog di Calubini quando erano già le sette e mezza di mattina. Gli uomini del team hanno fatto le riparazioni che erano possibili prima di ripartire subito alla volta della tappa Iquique-Antofagasta. Si trattava di una tappa divisa in due tronconi che la Panda è riuscita a concludere a caro prezzo. L'Unimog di Marino Mutti, uno degli angeli custodi della Panda, è stato messo fuori gara perchè questa mattina è arrivato fuori tempo massimo. Non c'è stato nulla da fare. Verzeletti è andato dai commissari di gara e li ha pregati di far rientrare il mezzo come T4.3, una categoria particolare che si occupa solo dell'assistenza dei mezzi in gara, ma il commissario non ha potuto recepire la proposta perchè i camion T4.3 sono tali dal del via. Non è possibile cambiare classe nel corso della gara. Marino Mutti, Beppe Fortuna ed Elonora Dal Prà sono fuori gara ora e alle spalle della Panda è rimasto il solo Unimog di Loris Calubini e Paolo Calabria, ed anche i due piloti stanno facendo una vita d'inferno. La Panda oggi è ripartita dal bivacco di Antofagasta alle 7,50 poco dopo essere arrivata: è entrata in speciale alle 11,17. Siccome il trasferimento dal bivacco alla partenza del settore selettivo era di 144 chilometri e loro avevano tre ore e mezza a disposizione per concluderlo, gli esponenti del team Orobica hanno avuto giusto il tempo di tirare un po' il fiato. Di riposarsi brevemente e di fare una leggera manutenzione ai due mezzi. Adesso li stiamo aspettiamo al bivacco di El Salvador, dopo la speciale più lunga di tutta la Dakar. Quando arriveranno? Non è dato saperlo, ma arriveranno... Intanto la Fiat Panda ed il suo equipaggio si sono guadagnati il rispetto e la stima di tutti i concorrenti di questa competizione e tutti fanno il tifo per loro, riconoscendo loro una forza incredibile e soprattutto la 'stella' di veri dakariani.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Giulio Verzeletti
Articolo di tipo Ultime notizie