Dakar, 5° Tappa: nei camion domina De Rooy

Dakar, 5° Tappa: nei camion domina De Rooy

I tre Iveco del team Petronas sono davanti con Biasion terzo che guadagna su Stacey

Gerard De Rooy sta diventando il dominatore della categoria camion nella 33. Dakar. L'olandese ha vinto anche oggi, cogliendo la terza vittoria in cinque tappe: con l'Iveco Powerstar ha bissato il successo di ieri nella temibile Chilecito – Tiambala, una delle frazioni più temute di questa edizione del rally raid per il percorso sabbioso e le alte dune molto soffici e quindi difficili da valicare. Il Petronas team De Rooy Iveco continua la sua marcia poderosa con tre mezzi davanti a tutti: il nostro Miki Biasion matiene saldamente il terzo posto nella graduatoria assoluta, portandosi solo a quattro secondi da Hans Stacey che ancora lo precede con l'altro Trakker Evolution 2. La sorpresa della quinta giornata è stato Loprais con il Tatra che si è rivelato molto agile nelle condizioni più critiche e ha saputo arrampicarsi al secondo posto nella graduatoria della speciale a soli 14 secondi da super De Rooy. “Finora la corsa ha girato a nostro favore – ammette un soddisfatto Gerard De Rooy – avendo tre camion davanti possiamo gestire la corsa, ma sono sorpreso dei Kamaz così attardati perché il loro potenziale dovrebbe essere molto superiore rispetto a quello che abbiamo visto fino ad ora. Nella prima parte del percorso le dune erano molto morbide e non è stato facile trarsi d'impaccio, ma ci siamo aiutati”. Ales Loprais ha cercato di acciuffare l'Iveco di testa proprio nel finale: “E' andata bene, è stata ieri la giornata dura per noi – rivela il ceco – dal momento che abbiamo dovuto percorrere oltre 150 km senza il parabrezza che si è rotto. Non è stato facile anche perché c'era da attraversare diversi torrenti, mentre sulle dune ce la siamo cavata molto bene. Adesso l'importante è tenere duro fino a domenica, che è la giornata di riposo, e poi si valuteranno le strategie di attacco”. La direzione gara ha deciso di cambiare anche il percorso dei camion che hanno ripetuto lo stesso tracciato fissato per le auto: la lunghezza è stata ridotta a 153 km invece dei 173 dichiarati, dopo il primo taglio che era già stato deciso in seguito alle forti piogge che avevano colpito la zona desertica raccolta fra la cordigliera delle Ande e quella di San Buonaventura. Al via c'erano ancora 71 mezzi con Gerard De Rooy che è andato subito a fare l'andatura davanti a Stacey e Biasion che si sono disputati la piazza d'onore fino nel finale quando la progressione del Tatra li ha costretti a tirare i remi in barca per difendere le posizioni da podio. I quattro Kamaz di Nikolaev, Ardavichus, Karginov e Mardeev seguono uno in fila all'altro piuttosto distanziati: nella carovana si sta configurando l'idea che i russi stiano procedendo di conserva in attesa di mostrare il loro vero potenziale: “Non scherziamo – racconta Nikolaev – siamo al punto che non possiamo più permetterci il lusso di perdere altro tempo. Abbiamo deciso di non seguire gli altri, preferendo procedere con il nostro passo: in questa fase la cosa più importante è non fermarsi...”. 33. DAKAR, Quinta tappa, 05/01/2012 Classifica assoluta Camion 1. De Rooy-Rodewald-Colsoul – Iveco – in 4.22'12” 2. Stacey-Van Goor-Der Kinderen – Iveco – + 4'21” 3. Biasion-Albiero-Huisman – Iveco – + 4'25” 4. Loprais-Almasi-Ernst – Tatra – + 13'11” 5. Nikolaev-Savostin-Rybakov – Kamaz – + 22'26” 6. Ardavichus-Kuzmich-Turlubaev – Kamaz – + 27'38” 7. Karginov-Devyatkin-Mokeev – Kamaz – 45'57” 8. Mardeev-Shibalov-Belyaev – Kamaz – + 51'47” 9. Echter-Ruf-Klein – Man – + 53'49” 10. Vila-Torrallardona-Van Eerd – Iveco - + 1.14'10”

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Articolo di tipo Ultime notizie