Dakar, 3° tappa: Biasion domina e sale terzo posto!

Dakar, 3° tappa: Biasion domina e sale terzo posto!

Il bassanese con l'Iveco Trakker Evolution 2 del team Petronas De Rooy centra il primo successo

Prima vittoria di tappa per Miki Biasion alla 33. edizione della Dakar. Il veneto in equipaggio con Giorgio Albiero e Michel Huysman ha coperto la distanza di 208 km della speciale in un tempo di 2'50”53 con l'Iveco Trakker Evolution 2 del Petronas team De Rooy Iveco. L'italiano ha dimostrato di aver brillantemente superato i problemi agli ammortizzatori che lo hanno fortemente penalizzato ieri ed è stato protagonista di una prova maiuscola che lo ha portato al terzo posto assoluto nella graduatoria dei camion. In una tappa caratterizzata dai saliscendi sulla cordigliera delle Ande, Miki ha impresso un ritmo insostenibile per tutti rifilando 1'09” al Kamaz di Ardavichus: il kazaco con il posto d'onore si porta al comando della classifica assoluta, precedendo Gerard De Rooy che viene scalzato per 28”. L'olandese portacolori Petronas ha avuto una giornata tribolata per una perdita d'acqua che gli è costata un distacco di 8'57 da Miki che così scavalca di soli quattro secondi anche il compagno di squadra Stacey sul secondo Iveco Trakker Evo 2 ancora alle prese con problemi di assetto al treno posteriore. Il russo Eduard Nikolaev, che ieri era secondo, ha accumulato un forte ritardo nelle prime battute per aver rovinato una ruota su una grossa pieta. Questa Dakar si conferma imprevedibile ogni giorno: la terza tappa ha riavvicinato i top driver , comprimendo sensibilemente i distacchi dei primi due giorni. Dopo la partenza di San Rafael sono ancora 70 i camion in gara. Il trasferimento di 291 km precede l'inizio del tratto cronometrato che è in salita fino ad un picco di oltre 3000 metri. Al primo controllo si conferma la supremazia del Petronas team De Rooy Iveco con Gerard De Rooy al comado di 7” sul russo Andrey Karginov che ha preceduto Stacey di 2” e Biasion molto determinato a cancellare la delusione di ieri. In difficoltà il russo Eduard Nikolaev: appena una decina di minuti dopo la partenza della speciale è stato costretto a fermarsi per risolvere una panne tecnica che gli è costata quasi 13 minuti al primo rilevamento. Al CP2 è stato Miki Biasion a dettare il passo, precedendo con il suo Iveco Trakker Evo 2 di 1'28” lo scatenato Ardavichus con il primo Kamaz che si è messo davanti a Stacey con l'altro mezzo del team Petronas De Rooy. In difficoltà il leader Gerard De Rooy che è transitato al controllo solo ottavo con 5'56” di ritardo: l'olandes sé è fettao sfilare anche Karginov (Kamaz), Loprais (Tatra) e dai due Mardeev che viaggiavano quasi di conserva. Al terzo check point è ancora l'italiano a menare la danza con l'Iveco, mentre si materializza l'azione dei due Kamaz dei russi Ardavichus e Karginov tenuti a distanza di circa un minuto dal due volte campione del mondo rally. Quarto si conferma il Tatra di Loprais, con Stacey e De Rooy che perdono gradualmente terreno: l'olandese leader della classifica generale è scivolato a 6'58” da Biasion. Fra i due Iveco si inserisce il Kamaz di Mizyukaev Mardeev. Poi la discesa verso San Juan che premia un Biasion in splendida forma... 33. DAKAR, Terza tappa, 03/01/2012 Classifica Camion 1. Ardavichus-Kuzmich-Turlubaev – Kamaz – + 6'47”33 2. De Rooy-Rodewald-Colsoul – Iveco – + 28” 3. Biasion-Albiero-Huisman – Iveco – + 1'51” 4. Stacey-Van Goor-Der Kinderen – Iveco – + 1'57” 5. Loprais-Almasi-Ernst – Tatra – + 2'43” 6. Nikolaev-Savostin-Rybakov – Kamaz – + 12”43 7. Mardeev-Shibalov-Belyaev – Kamaz – + 13'22” 8. Van Vliet-Peter-Bruynkens – Man – + 13'28” 9. Karginov-Devyatkin-Mokeev – Kamaz - 15'10” 10. Echter-Ruf-Klein – Man – + 23'02”

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Miki Biasion
Articolo di tipo Ultime notizie