Dakar: Sainz vince la tappa e accorcia su Al-Attiyah

Dakar: Sainz vince la tappa e accorcia su Al-Attiyah

Tanti errori di navigazione tra le moto: a sorpresa il vincitore di giornata è Street

Ieri ha pagato a caro prezzo un errore commesso nel finale di tappa, ma oggi Carlos Sainz ha dimostrato di avere ancora tutte le intenzioni di riprendersi la testa della classifica riservata alle auto della Dakar 2011. Lo spagnolo della Volkswagen ha guidato con grande autorità lungo i 235 km dell'arcigna speciale che si articolava nei pressi di Copiaco, conquistando la sua quinta affermazione sulle nove tappe disputate fino ad oggi, la sua 22esima assoluta alla Dakar, limando di oltre due minuti il gap che lo divide dal compagno di squadra Nasser Al-Attiyah. Il pilota del Qatar ha fatto segnare il secondo tempo di giornata, mantenendo la leadership conquistata ieri con un vantaggio di 3'18" nei confronti del "Matador". Rischia quindi di vedersi riproposta la situazione di un anno fa, quando Sainz fu costretto ad un recupero poderoso nei giorni finali di gara per avere la meglio sulla Touareg gemella. Per la Volkswagen comunque prende sempre più corpo la possibilità di portare a casa addirittura una tripletta in questa edizione, visto che Giniel de Villiers ha fatto segnare il terzo tempo di giornata, aumentando ulteriormente il suo vantaggio sulla BMW X3 di Stephane Peterhansel, che anche oggi ha pagato oltre 11' nei confronti di Sainz. La grande sorpresa di giornata però arriva tra le moto, con l'affermazione di tappa della Yamaha di Johan Street. Il pilota americano è stato il più bravo a districarsi lungo un percorso praticamente privo di tracce, approfittando anche della formula della partenza a gruppi scelta per oggi. I piloti in gara, rimasti ormai meno di 100 a riprova di quanto sia impegnativa la gara, sono stati riuniti in gruppetti di dieci, che partivano distanziati di cinque minuti uno dall'altro. Nonostante Street si trovasse solamente nel terzo gruppo, è stato comunque il più veloce, approfittando anche di un palese errore di navigazione dei membri del primo gruppo. Dopo 21 km circa infatti sono stati ben nove i membri del primo gruppo che hanno perso la rotta, con il solo Helder Rodrigues che era stato in grado di puntare nella direzione giusta. Il pilota portoghese sembrava quindi andare incontro ad un successo sicuro, ma non aveva fatto i conti con la sua Yamaha, che lo ha lasciato a piedi senza carburante ad una decina di chilometri dal traguardo. Con tutte queste vicissitudini, dunque, la classifica generale cambia davvero di poco, con Cyril Despres che ha tagliato il traguardo di giornata in sesta posizione, recuperando poco più di un minuto nei confronti dell'altra KTM del leader Marc Coma, che dopo l'errore si è limitato a gestire. Ora i due sono quindi separati da 8'14", mentre Francisco Lopez ha perso ulteriormente terreno nei confronti del battistrada. Il portacolori dell'Aprilia ha chiuso proprio alle spalle di Coma, incassando un'altra quarantina di secondi, che lo hanno portato ad oltre 23' di ritardo.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Carlos Sainz
Articolo di tipo Ultime notizie