Clio Cup: Jelmini e Jurado mattatori al Red Bull Ring

Il giovane pilota torna in PMA Motorsport per un'uscita sporadica e regola tutti in Gara 1, mentre il portacolori di Milan Competition svetta nel secondo round austriaco. Bene anche Guillot e Berto.

Clio Cup: Jelmini e Jurado mattatori al Red Bull Ring

Il tracciato austriaco del Red Bull Ring è stato il palcoscenico del decimo appuntamento della stagione della Clio Cup Europe, nonché del quinto e penultimo del Gruppo A dedicato all’Italia.

Due gare, andate in scena rispettivamente sabato e domenica, che hanno registrato le vittorie di Felice Jelmini (PMA Motorsport) e Anthony Jurado (Milan Competition). Come nella tradizione della Clio Cup, le due sfide hanno regalato emozioni fino alla bandiera a scacchi.

In Gara 1, il sabato, Jelmini è scattato dalla pole ed ha dominato la gara dovendo contenere gli attacchi dei rivali, nonostante per ben tre volte l’intervento della Safety Car abbia azzerato il margine che man mano recuperava.

Sul traguardo, alle sue spalle, sono transitati i francesi David Pouget (GPA Racing) e Marc Guillot (Milan Competition), secondo nella classifica del Gruppo A dedicata all’Italia con Filippo Berto (Oregon Team) a completarne il podio.

Un contatto fra Gabriele Torelli (Faro Racing) e Anthony Jurado (Milan Competition), entrambi in lotta per il titolo, ha messo fuori dai giochi entrambi, il primo finito violentemente contro le barriere ed il secondo squalificato proprio per il contatto.

Berto, che come detto chiude terzo del Gruppo A e quarto assoluto, domina la classifica Challenger davanti a Lorenzo Nicoli (Progetto E20 Motorsport) e Yeraly Ospanov (Milan Competition). Fra i Gentlemen, successo di Alessandro Sebasti Scalera (Milan Competition) davanti a “Due” e Quinto Stefana, entrambi con i colori dell’Oregon Team. La gara della domenica ha vissuto due momenti, uno in pista davvero acceso ed un altro, proprio dovuto alla bagarre, nel dopo-gara con le decisioni della direzione gara che hanno in parte rivoluzionato l’arrivo al traguardo.

La vittoria è andata a Jurado, che è riuscito ad avere la meglio sul gruppo in fuga formatosi sin dal semaforo verde di cui hanno fatto parte Pouget, Guillot, Nicolas Milan (Milan Competition) e Jelmini.

Quest’ultimo, dopo essersi alternato in testa con Jurado, ha chiuso la gara in terza posizione, ma dopo una pesante penalizzazione per il mancato rispetto dei “track limits” è scivolato in undicesima posizione.

A festeggiare così sul podio assoluto salgono Jurado, Pouget e Guillot, mentre per il Gruppo A la classifica vede lo stesso vincitore seguito da Guillot e nuovamente Berto, che si conferma anche in testa ai Challenger, davanti ad Alessio Alcidi (CAAL Racing) e Osparov. Fra i Gentlemen, successo per Vittorio Zadotti (Costa Ovest) davanti a “Due” (Oregon Team) e Alessandro Sebasti Scalera (Milan Competition).

Dopo la trasferta del Red Bull Ring, il francese Guillot consolida la sua leadership nel Gruppo A davanti a Jurado, con Torelli terzo che, riuscito a partire in Gara 2 dopo un lungo lavoro del suo team per recuperare i danni del violento incidente, ha chiuso arretrato anche per una penalizzazione, trovandosi leggermente più staccato dai rivali.

La stagione 2021 del Gruppo A si concluderà a Monza il 29-31 ottobre.

condividi
commenti
Imola: una prima volta che vale una vita
Articolo precedente

Imola: una prima volta che vale una vita

Articolo successivo

Clio Cup | A Monza vincono Milani e Jelmini, ma Guillod è campione

Clio Cup | A Monza vincono Milani e Jelmini, ma Guillod è campione
Carica i commenti