GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
49 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
71 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
21 Ore
:
04 Minuti
:
09 Secondi
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
14 giorni
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
13 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
19 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
14 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
35 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Evento in corso . . .
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
22 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
63 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
119 giorni

Ronnie Bratschi: “Reto Meisel non avrà tanto da annoiarsi!”

condividi
commenti
Ronnie Bratschi: “Reto Meisel non avrà tanto da annoiarsi!”
Di:
Tradotto da: Riccardo Didier Vassalli
26 mag 2017, 09:37

Il driver del Canton Uri torna a dare l’assalto alla Verzegnis-Sella Chianzutan, prima di concentrarsi solo ed esclusivamente nella lotta con il rivale su una macchina più... potente rispetto al 2016.

Ronnie Bratschi, Mitsubishi Evo VIII RS, Bratschi Racing
Ronnie Bratschi, Mitsubishi Evo VIII RS, Bratschi Racing, podium Sieger
Verzegnis-Sella Chianzutan 2017, Ziel
Bergrennen Verzegnis 2016, Ziel2
Verzegnis-Sella Chianzutan 2016, Ziel1
Verzegnis-Sella Chianzutan, Ortstafel Ziel
Ronnie Bratschi, Mitsubishi Evo VIII RS, Bratschi Racing
Ronnie Bratschi, Mitsubishi Evo VIII RS, Bratschi Racing, Sieger FIA Hill Climb Cup
Reto Meisel, Mercedes SLK340, Meisel Motorsport

Soltanto un anno fa, Ronnie Bratschi ha celebrato uno dei suoi più importanti successi alla cronoscalata Verzegnis-Sella Chianzutan, in provincia di Udine.

Non fu però un successo del tutto pieno, dal momento che la gara friulana fu interrotta a causa di un forte temporale. In quel momento Bratschi si trovava al primo posto con la Mitsubishi Lancer di Gruppo E1, celebrando così uno strano e inaspettato successo.

Il prossimo fine settimana, il driver di Uri sarà chiamato a difendere la vittoria a Verzegnis. Ronnie sarà inoltre l’unico pilota a difendere i colori della Svizzera tra gli oltre 250 iscritti, provenienti da otto Paesi diversi.

 

Nello scorso mese d’agosto, Bratschi rimediò un danno al motore della sua auto, pregiudicando la difesa del terzo posto nella FIA Hill Climb Cup.

Per rimettere in sesto la vettura si è affidato alla Eggenberger Motorsport di Lyss, la quale ha aumentato la potenza del motore da 600 a 650 cavalli. “Penso di essere davvero vicino al limite”, ha confessato il pilota.

L’intera macchina è stata ottimizzata e fatta ‘ingrassare’ per sostenere la maggiore potenza. “È importante equilibrare bene il tutto”, ha sottolineato l’elvetico.

 

Bratschi ha centrato la prima vittoria nella gara inaugurale a Hemberg nella categoria Turismo, ringraziando anche il ritiro del principale rivale Reto Meisel, fuori causa per un problema tecnico alla Mercedes SLK 340i.

Quest’ultimo ha poi fatto sue tutte le tappe del campionato svizzero delle cronoscalate, assicurandosi il titolo alla fine dell’anno. Contrastare il dominio del rivale è pertanto l’unico obiettivo di Ronnie.

“Penserò gara per gara, con il chiaro intento di mettere il bastone tra le ruote a Reto. Nella manche a Sainte Ursanne non sono mai stato lontano da lui e questo mi fa essere fiducioso per la stagione”, ha spiegato il giovane pilota rossocrociato.

Ronnie lancia la marcia verso Verzegnis, chiamando all’appello sponsor e sostenitori.

“Una corsa come quella in Friuli merita tanta attenzione. Ci sarà Reto da battare, ma non soltanto... Anche Karl Schagerl e i forti italiani non mi renderanno la vita facile”.

Articolo successivo
Alla Sarnano - Sassotetto vittoria di Faggioli e la Norma

Articolo precedente

Alla Sarnano - Sassotetto vittoria di Faggioli e la Norma

Articolo successivo

Merli e l'Osella trionfano con record al 54° Trofeo Luigi Fagioli

Merli e l'Osella trionfano con record al 54° Trofeo Luigi Fagioli
Carica i commenti