Alla Padavena Croce d'Aune si rivede Macario

Alla Padavena Croce d'Aune si rivede Macario

Il portacolori del Team CMS Racing Cars sarà al volante di una Lola Evo Judd di Formula 3000

Il giovane driver bresciano Paride Macario, dopo il terzo posto assoluto ottenuto nella prima delle tre finali del campionato italiano velocità montagna al Trofeo Luigi Fagioli, rientra nella massima serie e lo fa nell'ultimo appuntamento in programma questo fine settimana nella gara bellunese.

Alla 32esima Pedavena Croce d'Aune si sfideranno tutti i campioni in carica e, anche se i titoli sono già stati assegnati lo scorso fine settimana in occasione della Rieti-Terminillo, ciò non implica meno spettacolo e competitività per i piloti iscritti e per lo stesso Macario.

Il giovane bresciano, portacolori del Team CMS Racing Cars, sarà al via sul tecnico tracciato bellunese e continuerà il suo apprendistato con la maestosa Formula 3000 Lola Evo Judd, dopo il brutto e spiacevole stop avvenuto al Trofeo Valcamonica.

Il pilota commenta: "Sono felice di tornare subito al volante di questa splendida vettura, la mia gara di casa è stata cruciale per me, questa nuova formula ha un potenziale molto elevato e serve conoscerlo in modo graduale per trovare il limite di guida. Ma la testa adesso è alla classica Pedavena Croce d'Aune anch'essa nuova per me e dovrò cercare di memorizzare quanto prima il tracciato senza badare più di tanto al tempo finale".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIVM
Piloti Paride Macario
Articolo di tipo Ultime notizie