Dionisi ricomincia subito con il piede giusto

Il campione in carica si è imposto al Mugello precedendo Cruciani e Tamburini

Dionisi ricomincia subito con il piede giusto
Ha iniziato come aveva finito il 2011: al comando. Ilario Dionisi ha fatto sua anche la prima gara d’apertura della nuova stagione CIV Supersport, vincendo in solitaria in sella alla Honda della Scuderia Improve al termine di quattordici giri perfetti. Scattato forte della pole position, il 28enne laziale ha tenuto da subito un ritmo insostenibile per gli avversari, gestendo la gara con relativa tranquillità come da lui stesso dichiarato appena sceso dal podio. “Sapevamo di avere un bel passo e così dopo aver preso un buon margine ho amministrato il vantaggio, senza forzare – ha detto Ilarioil team ha fatto un bel lavoro e sono carico per Imola. La vittoria? La dedico a mia figlia Emma”. Alle spalle del campione in carica, che si candida come favorito anche per la stagione 2012, si è piazzato l’ottimo Stefano Cruciani. Il marchigiano, che si è presentato al Mugello di nuovo in sella alla Kawasaki del Team Puccetti, ha accusato un problema di tenuta delle gomme che non gli ha consentito di rimanere nella scia di Dionisi ma è stato bravo a mettersi alle spalle un altro grande protagonista della scorsa stagione, il romagnolo Roberto Tamburini (Honda). Bella la sfida tra i due, che alla fine ha premiato Cruciani per soli quattro centesimi di secondo ma che ha rivelato già quali potrebbero essere i due rivali principali del campione per il titolo. “Ho finito le gomme da metà gara, nel tentativo di recuperare terreno su Dionisi ma per ora sono soddisfatto così”. Queste le parole di Cruciani, mentre Tamburini è alla ricerca del miglior feeling con la Honda. “Dopo quattro anni di Yamaha devo ancora prendere le misure a questa moto ma sono molto contento di questo podio. Ora dovrò lavorare sodo per migliorarmi...”. Bella anche la lotta per il quarto posto, che ha visto darsi battaglia l’umbro Mirko Giansanti, il toscano Alessandro Gramigni e il russo Vladimir Leonov: alla fine l’ha spuntata il pilota Kawasaki del Team Puccetti, seguito in scia dall’ex-campione del mondo (wild-card al Mugello) e dal portacolori Yakhnich MS. Cottini, Palumbo, Faccani e Tarozzi hanno chiuso nell’ordine la top ten di giornata.

CIV - Supersport-Moto2 - Mugello - Gara

condividi
commenti
Ilario Dionisi riparte da dove aveva concluso
Articolo precedente

Ilario Dionisi riparte da dove aveva concluso

Articolo successivo

Bella zampata del russo Leonov

Bella zampata del russo Leonov
Carica i commenti