CIV Misano: a Pirro la prima in notturna, doppietta in Gara 2

Michele Pirro conquista una splendida doppietta nella prima in notturna a Misano e consolida il primato nella classifica generale. Lorenzo Zanetti regala una doppietta al team Barni e insegue nella generale.

CIV Misano: a Pirro la prima in notturna, doppietta in Gara 2

Nella notte di Misano sono stati i fari della Ducati Barni Racing di Pirro a sfrecciare davanti a tutti. Il pluricampione italiano è tornato alla vittoria nella Racing Night ELF CIV. Atmosfera magica in pista, con la notte che avvolge pian piano tutto il paddock, le luci che illuminano l’asfalto del Misano World Circuit e i fari delle SBK ELF CIV che disegnano traiettorie quasi magiche tra i cordoli.

Superbike

Sabato - In gara è stata grande bagarre tra Alessandro Delbianco (Honda DMR Racing) e Michele Pirro, con il primo a lungo in testa e una parte finale di gara dove più volte ha provato a resistere all’attacco di Pirro, salvo doversi arrendere nel finale. Delbianco che, penalizzato di due secondi per track limit, è stato costretto a cedere la piazza d’onore a Lorenzo Zanetti (Ducati Broncos Racing), che ha chiuso a 3.508 secondi di distacco da Pirro. In classifica generale Pirro è in vetta con 170 punti davanti a Zanetti con 115 e Vitali (quarto in gara) con 88 punti.

Domenica - Impresa di Michele Pirro in SBK. Nel round Pata, l’alfiere Ducati Barni Racing ha fatto doppietta con una straordinaria vittoria. Dopo un problema in partenza, il tester Ducati si è ritrovato ultimo. Da quel momento però ha cominciato a macinare il proprio ritmo fino ad arrivare a lottare per la vittoria. Negli ultimi giri la gara della SBK ha regalato emozioni a non finire. In testa c’erano Delbianco (Honda DMR Racing) e Zanetti (Ducati Broncos Racing), con il primo che provava a dare lo strappo finale. Fino al momento in cui Pirro recuperava entrambi, passava Zanetti e andava a vincere per un solo millesimo su Delbianco. Un arrivo al fotofinsh da brividi. Il podio finale è stato quindi Pirro davanti a Delbianco e Zanetti. In classifica generale Pirro è leader con 195 punti davanti a Zanetti a 131 punti e Delbianco a 101 punti.

Moto3

Sabato - Il Round Pata ELF CIV dal Misano World Circuit ha visto una battaglia fino all’ultimo centimetro di pista in Moto3, con protagonisti i migliori talenti dell’ELF CIV: Matteo Bertelle (Team Minimoto KTM), Alberto Surra, Zonta Van Den Goorbergh ed Elia Bartolini. A trionfare alla fine è stato il pilota Pata Talento Azzuro FMI, nonchè poleman di giornata, Matteo Bertelle, con l’alfiere Bardhal VR46 Rider Academy KTM Alberto Surra secondo e l’olandese Zonta Van Den Goorbergh (D34G Racing BeOn) a chiudere il podio. Elia Bartolini aveva tagliato il traguardo in prima posizione ma è stato poi penalizzato di un secondo per track limit. In classifica di Campionato Bertelle è in testa con 110 punti con Bartolini secondo a 108 punti e Surra a 96 punti.

Domenica - Elia Bartolini che torna alla vittoria. Il pilota KTM Bardhal VR46 Rider Academy ha risposto come meglio non poteva in pista agli attacchi dei suoi avversari riuscendo a tagliare il traguardo in prima posizione, con tre decimi di vantaggio su Van den Goorbergh e Bertelle. La bagarre per la seconda posizione del podio, conclusa solo al fotofinish, ha premiato il pilota su Beon del Team D34G Racing con l’alfiere KTM Team Minimoto terzo. La gara era stata interrotta al primo giro per una bandiera rossa esposta a causa di una caduta che aveva coinvolto diversi piloti tra i quali anche Bertelle. Riuscito poi a ripartire dopo la procedura di quick restart. In classifica generale Bartolini è in testa con 133 punti davanti a Bertelle con 126 punti e Surra a 96 punti. Surra non ha partecipato alla gara a causa di una indisposizione fisica con sospetta positività al covid.

Supersport 600

Sabato - Pole e vittoria. Questo il bottino di Federico Caricasulo nella gara del sabato del Round Pata in SS600. L’alfiere Yamaha è andato a vincere con due secondi di vantaggio su Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero Yamaha). Dietro di loro è stata battaglia feroce per la terza posizione. A metterla in scena due grandi protagonisti del Campionato: Massimo Roccoli (Promo Driver Organization Yamaha) e Davide Stipe. Alla fine è stato il pluricampione italiano ad avere la meglio sull’alfiere MV Agusta Extreme Racing Service. Sfortuna per Marco Bussolotti (Axon 7 Team Yamaha) out a metà gara a causa di una scivolata. In classifica generale Mercandelli è in vetta con 109 punti davanti a Roccoli a 101 punti e Bussolotti a 100 punti.

Domenica - Doppietta anche nella SS600, dove a trionfare è stato Federico Caricasulo. L’alfiere Yamaha chiude nella maniera migliore un grande weekend, dove dopo la pole ha ottenuto due vittorie che dimostrano come tra i migliori della categoria ci sia anche lui. Dietro di lui, a quasi un secondo di distanza, ha chiuso il francese Andy Verdoia (Yamaha Gomma Racing) con Roberto Mercandelli in terza posizione, transitato sotto la bandiera a scacchi con 3 secondi e mezzo di distacco dal vincitore. In classifica generale Mercandelli è in vetta con 125 punti davanti a Roccoli (8° in gara) e Bussolotti (7° in gara), entrambi con 109 punti.

Premoto3

Sabato - Testa a testa in Premoto3 tra Leonardo e Zanni e Riccardo Trolese. Entrambi piloti Pata Talenti Azzurri FMI. A conquistare la vittoria è stato Leonardo Zanni (AC Racing Team CS), che è riuscito a trovare quello strappo finale che gli ha permesso di tagliare il traguardo in prima posizione davanti a Trolese (M&M Technical Team). A chiudere il podio, distante oltre 16 secondi dagli altri due, è stato Cesare Tiezzi, scattato addirittura dalla pit lane per un problema al motore. Sfortuna per Ferrandez Beneite (Team Runner Bike 2WheelsPoliTo). Lo spagnolo è stato costretto al ritiro a causa di un problema tecnico a tre giri dalla fine, mentre era in piena lotta per la vittoria. In classifica generale Trolese è primo con 104 punti con Ferrandez Beneite a 95 punti e Piccolo (assente in questo round) a 87 punti.

Domenica - Arrivo al fotofinish anche in Premoto3. La battaglia fino all’ultimo centimetro di pista è stata tra Leonardo Zanni e lo spagnolo Alberto Ferrandez Beneite (Team Runner Bike 2WheelsPoliTo), con l’alfiere Ac Racing, su CS, che è riuscito ad avere la meglio sul proprio avversario. Chiudendo così un grande weekend che ha visto il giovane Leonardo autore di una doppietta. Terza posizione, distante oltre sette secondi dai primi, per Guido Pini. In classifica generale Riccardo Trolese (4° in gara) è primo con 117 punti, 2 sole lunghezze in più dello spagnolo Ferrandez con Edoardo Liguori (7 in gara) a 94 punti.

Supersport 300

Sabato - Finale thriller in SS300. Matteo Vannucci e Bahattin Sofuoglu hanno fatto gara a parte, con la battaglia tra loro due che ha raggiunto l’apice nelle ultime curve, dove Sofuoglu si inventava un grandissimo soprasso, mentre Vannucci ci credeva fino all’ultimo centimentro di pista, riuscendo a battere il rivale in volata. Dietro di loro, distante oltre otto secondi, è stato Carnevali (Box Pedercini Corse Yahama) ad ottenere il terzo gradino del podio. Giornata no per Emanuele Vocino (Gradara Corse PZ Racing Kawasaki) costretto al ritiro per una scivolata. In classifica generale Vannucci è leader con 141 punti davanti a Sofuoglu con 90 punti e Vocino a 71 punti.

Domenica - Doppietta per Matteo Vannucci. Il pilota Junior Team AG Yamaha PATA ha portato a casa il weekend perfetto: pole position e doppia vittoria. In una gara, quella di oggi, dove è stato sempre in testa, riuscendo ad imporre il proprio ritmo. Risultati che evidenziano ancora il potenziale e il gran momento di forma del vincitore della R3 Cup 2020. Dietro di lui ha chiuso Bahattin Sofuoglu (Yamaha) con Hugo De Cancelis (Prodina Team Kawasaki) a chiudere il podio. La gara è stata interrotta a due giri dalla fine per bandiera rossa esposta per una caduta, con la classifica aggiornata al giro precedente. In classifica generale Vannucci è leader con 166 punti davanti a Sofuoglu con 110 punti e De Cancelis a 83 punti.

condividi
commenti
CIV Imola: Pirro e Zanetti si dividono le vittorie
Articolo precedente

CIV Imola: Pirro e Zanetti si dividono le vittorie

Articolo successivo

CIV Mugello: Pirro è di nuovo campione con doppietta

CIV Mugello: Pirro è di nuovo campione con doppietta
Carica i commenti