CIV Imola: Pirro e Zanetti si dividono le vittorie

A Imola Michele Pirro conquista la quinta vittoria consecutiva della stagione in Gara 1, ma Lorenzo Zanetti interrompe l’egemonia del veterano imponendosi in Gara 2. Il pilota del team Barni mantiene però il comando della classifica.

CIV Imola: Pirro e Zanetti si dividono le vittorie

Grande spettacolo e meteo incerto sono stati gli ingredienti di un incredibile terzo round della stagione 2021 del CIV. Michele Pirro ha confermato il suo strapotere in Gara 1 conquistando la quinta vittoria su cinque gare. Ma proprio quando il campione in carica sembrava non avere rivali, ecco che Lorenzo Zanetti ha sferrato l’attacco interrompendo l’egemonia del portacolori Barni e vincendo Gara 2. Ma ecco come sono andate le gare della Superbike e delle altre classi. 

Superbike

Sabato - Il pilota Ducati Barni Racing ha portato a casa la quinta vittoria su cinque gare in questo ELF CIV 2021, tornando sul gradino più alto del podio ad Imola, dove mancava dalla SBK italiana dal 2017. Tutto dopo essere scattato dalla pole. Dietro di lui è stato vano il tentativo di Lorenzo Zanetti di conquistare la vittoria. L'alfiere Ducati Broncos Racing ha chiuso comunque a sei decimi dal Tester di Borgo Panigale. Terza posizione, distante però oltre 10 secondi dai primi, per la Honda Scuderia Improve by Tenjob di Luca Vitali. In classifica generale Pirro è primo a punteggio pieno (125 punti) davanti a Vitali (75 punti) con Zanetti terzo a 70 punti.

Domenica – Gara dalle difficili condizioni atmosferiche in SBK, con gocce di pioggia che hanno cominciato a scendere sull’asfalto di Imola durante la manche, che veniva interrotta al 14 giro con l’esposizione della bandiera rossa e la classifica aggiornata al giro precedente. La vittoria, la prima per lui in questo ELF CIV SBK 2021 è andata aLorenzo Zanetti. Il pilota Ducati Broncos Team ha battagliato durante tutta la gara contro la Ducati Barni di Pirro, riuscendo a stare davanti al pluricampione italiano nel momento più importante. Con Pirro che ottiene quindi la seconda posizione e vede così interrompersi a 5 la sua striscia di vittorie consecutive in stagione. Terzo posto per la Honda Althea di Lorenzo Gabellini, bravo a stare attaccato ai primi, terzo podio per lui in questa annata. Sfortuna per Luca Vitali (Honda Scuderia Improve by Tenjob), centrato dalla BMW di Ruiu mentre era in lotta con i primi e costretto al ritiro. In classifica generale Pirro è sempre leader con 145 punti davanti a Zanetti con 95 punti e Vitali a 75 punti.

Moto3

Sabato - Emozioni a non finire in Moto3, con la vittoria andata al pilota Bardhal VR46 Rider Academy KTM, fresco di esordio a tempo pieno nel Mondiale Moto3, Alberto Surra. Una gara dove i piloti "mondiali" presenti nella Moto3 ELF CIV l'hanno fatta da padroni. In pista sono stati in tre a giocarsi la vittoria, Elia Bartolini, Matteo Bertelle (Team Minimoto KTM) e Alberto Surra, con Alex Millan (D34G Racing BeOn), presente in sostituzione di Van den Goorbergh, sempre vicino al terzetto di testa. Una battaglia lunga tutti i 14 giri della gara Moto3, che proprio all'ultima tornata, in variante bassa, ha visto il contatto tra Bartolini e Bertelle mentre erano in testa. Caduta per i due protagonisti e spazio a Surra, che torna alle posizioni di vertice, con Milan secondo e Lorenzo Bartalesi (SGM Tecnic BeOn) a chiudere il podio. Pasquale Alfano (Protech Racing Team PRT KTM), transitato in terza posizione sotto la bandiera a scacchi, è stato poi penalizzato di 5 secondi per sorpasso in regime di bandiera gialla. In classifica generale Bartolini è in vetta con 95 punti seguito da Alfano a 62 punti e Bertelle a 60 punti.

Domenica – Il pilota Pata Talento Azzurro FMI su KTM del Team Minimoto ha sbaragliato tutti i suoi avversari in pista, facendo gara a se e andando a trionfare in solitaria con quasi sei secondi di vantaggio sugli inseguitori. Firmando anche il nuovo giro record (1’57.969). Prestazione straordinaria che conferma il talento di Bertelle, dopo la recente vittoria alla Red Bull Rookies Cup al Sachsenring, competizione nella quale il giovane pilota è impegnato parallelamente all’ELF CIV. Seconda posizione per Alberto Surra. Gran weekend per l’alfiere Bardhal VR46 Rider Academy su KTM, che ottiene un altro podio dopo la vittoria di ieri. Risultati raggiunti dopo l’essere entrato in pianta stabile al Mondiale di categoria nel Team Snipers in sostituzione di Salac. Terzo gradino del podio per Alex Millan (D34G Racing BeOn), presente ad Imola in sostituzione di Van Den Goorbergh. Sfortuna per Elia Bartolini. Scattato dall’ultima fila per decisione della direzione gara dovuta al contatto di ieri su Bertelle, Elia si stava giocando il podio con Surra e Millan, salvo poi incappare in un guasto tecnico che lo ha costretto al ritiro. Bartolini che si consola con la vetta della generale, dove è leader con 95 punti davanti a Bertelle con 85 punti e Surra con 76 punti.

Supersport 600

Sabato - Roberto Mercandelli. Il pilota Team Rosso e Nero Yamaha ha conquistato la sua seconda vittoria in questo 2021, andando a trionfare con oltre 6 secondi di vantaggio sui suoi inseguitori. E riconquistando la vetta della classifica. Dietro di lui è stata bagarre fino all'ultimo centimetro di pista per le altre posizioni di vertice. Dopo un susseguirsi di sorpassi e controsorpassi, è stato Davide Stirpe (Extreme Racing Service MV Agusta) a chiudere al secondo posto davanti a Marco Bussolotti (Axon 7 Team Yamaha). Entrambi out due dei protagonisti del Campionato: Federico Caricasulo (Yamaha) e Massimo Roccoli (Promo Driver Organization Yamaha). In classifica di Campionato Mercandelli è di nuovo in vetta con 81 punti davanti a Bussolotti con 75 punti e Roccoli con 74 punti.

Domenica – Spettacolo in SS600, con quattro piloti a giocarsi la vittoria finale. A trionfare sotto la bandiera a scacchi è stato Marco Bussolotti. Prima vittoria per lui in questo ELF CIV 2021, con il pilota Axon 7 Team Yamaha autore di una strepitosa parte finale di gara che gli permesso di avere la meglio sui suoi rivali. A soli due decimi da Bussolotti è arrivato Kevin Manfredi. L’alfiere Yamaha ha avuto il merito di tenere il ritmo del rivale fino a conquistare la seconda posizione, con il Campionato che ritrova quindi uno dei suoi protagonisti. Terzo posto finale per un tenace Davide Stirpe (Extreme Racing Service MV Agusta) con Stefano Valtulini (Rosso Corsa Yamaha) ai piedi del podio e Massimo Roccoli (Yamaha Promo Driver Organization) quinto. Out per un problema tecnico Federico Caricasulo (Yamaha). In classifica di Campionato Bussolotti è ora in vetta con 100 punti davanti a Mercandelli (Team Rosso e Nero Yamaha, ottavo in gara) con 89 punti e Roccoli a 85 punti.

Premoto3

Sabato - Gara di gruppo in Premoto3, con i giovanissimi talenti ELF CIV, tutti al via con il marchio Red Bull Road to Rookies Cup sulle tute, a battagliare sui sali scendi di Imola. Dopo una lunga bagarre a trionfare è il pilota Pata Talento Azzurro FMI Edoardo Liguori (Team Pasini Racing 2WheelsPoliTo) davanti ad Alex Venturini (team Runner Bike) con Jose Salvans Juarez (M&M Technical Team) a chiudere il podio. E con Flavio Massimo Piccolo (D34G Racing BeOn) quarto a causa del taglio di variante all'ultimo giro. In classifica generale Ferrandez, assente perchè impegnanto nella Talent Cup, è sempre in vetta con 95 punti con Trolese secondo a 64 punti (sesto in gara) e Piccolo a 62 punti (quarto in gara).

Domenica – Grandi emozioni anche in Premoto3, con una battaglia a quattro per la prima posizione. A vincere, grazie ad uno straordinario sorpasso finale, è stato il pilota del Team di Davide Giugliano, pilota parte del progetto Pata Talenti Azzurri FMI, Flavio Massimo Piccolo. Dietro di lui, a due decimi di distanza, Cesare Tiezzi (AC Racing Team CS) con Riccardo Trolese (M&M Technical Team) terzo ed Edoardo Liguori (Team Pasini Racing 2WheelsPoliTo) ai piedi del podio. Tutto per una categoria nella quale i piloti indossano il logo Red Bull Road to Rookies Cup sulle tute, a testimoniare il percorso che può portare i migliori talenti al mondiale. La gara era stata interrotta al quinto giro con esposizione della bandiera rossa causata dalla caduta di Santi e dal fatto che il pilota era rimasto a bordo pista. Gara ripresa poi con procedura di quick restart sulla distanza di 8 giri. In classifica generale Ferrandez, assente perchè impegnato nella Talent Cup, è sempre in vetta con 95 punti seguito da Piccolo a 87 punti e Trolese a 80 punti. La classifica di gara è sub iudice a causa di una verifica tecnica sulla moto di Tiezzi.

Supersport 300
 
Sabato - Gran battaglia anche in SS300, decisa negli ultimi metri, quando il poleman Bahattin Sofuoglu è incappato in una caduta alla variante bassa mentre era in testa. La vittoria è andata a Hugo De Cancellis (Prodina Team Kawasaki) con Matteo Vannucci (Junior Team AG Yamaha PATA) a conquistare il secondo gradino del podio. Entrambi i piloti bravi a restare in piena lotta per la vittoria durante tutta la gara. Terzo posto per Omar Bonoli (Team Runner Bike KTM) tornato nelle posizioni di vertice. In classifica generale Vannucci è leader con 96 punti seguito da De Cancellis a 57 punti e Vocino (4° in gara) a 55 punti.

Domenica - Testa a testa in SS300, con Bahattin Sofuoglu (Yamaha) e Matteo Vannucci che hanno dato vita ad una gara fatta di sorpassi e controsorpassi, decisa solo negli ultimi metri. Alla fine è stato il nipote di Kenan a trionfare, con l’alfiere Junior Team AG Yamaha PATA a chiudere in seconda posizione. Primo successo all’ELF CIV per il turco. Dietro di loro bagarre a quattro per la restante posizione di vertice, con il terzo gradino del podio conquistato alla fine da Emanuele Vocino (GradaraCorse PZ Racing Kawasaki). In classifica di Campionato Vannucci è leader con 116 punti davanti a Vocino a 71 punti con Sofuoglu a 70 punti.

condividi
commenti
CIV Misano: Pirro inarrestabile, è ancora doppietta
Articolo precedente

CIV Misano: Pirro inarrestabile, è ancora doppietta

Articolo successivo

CIV Misano: a Pirro la prima in notturna, doppietta in Gara 2

CIV Misano: a Pirro la prima in notturna, doppietta in Gara 2
Carica i commenti