Bellarosa (Wolf) e Margelli (Norma) firmano le due prime pole ad Imola

Il pilota della Avelon Formula conquista il primato tra le vetture Turbo, mentre il vicecampione della Nannini Racing svetta tra le Aspirate. Tra i più veloci anche Fassitelli (Radical SR8 2.7 E2SC) e Turatello (Osella PA21).

Bellarosa (Wolf) e Margelli (Norma) firmano le due prime pole ad Imola
Walter Margelli, Nannini Racing, Norma-M20F-CNA2
Ivan Bellarosa, Avelon Formula, Wolf GB 08 Evo-CNT
Walter Margelli, Nannini Racing, Norma-M20F-CNA2
Walter Margelli, Nannini Racing, Norma-M20F-CNA2
Ivan Bellarosa, Avelon Formula, Wolf GB 08 Evo-CNT
Walter Margelli, Nannini Racing, Norma-M20F-CNA2
Ivan Bellarosa, Avelon Formula,Wolf GB 08 Evo-CNT
Mirko Zanardini, Wolf GB 08 Peugeot-CNT e Massimiliano Milli, Wolf GB 08 Evo-CNA2
Gaetano Oliva, Radical Suzuki 1585-RAD 1.6

Sono di Ivan Bellarosa e Walter Margelli le due prime pole position tricolori per la tappa inaugurale del Campionato Italiano Sport Prototipi in corso ad Imola.

Con le due sessioni di qualifica chiuse con i due migliori tempi in 1’42"265, a 172,810 km/h di media e 1’41"641 a 173,871 km/h, il pilota della Wolf dotata di motore sovralimentato Peugeot 1.6 ha svettato nella classifica siglando il primato cronometrico tra le Sportscar Turbo, mentre il vicecampione della Norma Honda 2.0 CN2 di Nannini Racing, fermando i cronometri rispettivamente in 1’42.875 ed in 1’42"821, ha dettato il ritmo tra le vetture Aspirate.

Con i due specialisti della categoria subito al vertice prestazionale rispettivamente per il Campionato Italiano Sport Prototipi CNT (Turbo) e per il Campionato Italiano Sport Prototipi CNA (Aspirato), alle loro spalle hanno spiccato in entrambi i turni Fabrizio Fassitelli, sulla Radical SR8 2.7 della classe E2SC e Francesco Turatello, autore del secondo tempo tra le CNA tricolori sulla Osella PA21 Honda 2.0 di CN2 e peraltro con minimo distacco cronometrico. Proprio come nella seconda sessione dove Margelli, Fassitelli e Turatello sono raccolti in meno di 5 centesimi di secondo.

Tra le sovralimentate è invece Mirko Zanardini a conquistare la seconda posizione di categoria sulla Wolf Peugeot 1.6 Turbo della Duell Race con il quinto e settimo tempo assoluto non potendo migliorare a causa di alcune noie all’alimentazione.

Sesto e quinto tempo assoluto, invece, per Ranieri Randaccio al volante della Norma M20FC Honda 2.0 di CN2 della SCI, mentre alle sue spalle si insedia sempre Simone Patrinicola dominatore tra le Radical SR4 1.6.

Sempre tra le Sportscar inglesi schierate dalla Autosport Sorrento, Gaetano Nino Oliva ed Ida Petrillo, entrambi per la prima volta sui 4.909 metri della pista intitolata ad Enzo e Dino Ferrari, completano il tridente in progressivo miglioramento nei tempi sul giro.

Nono tempo assoluto e quarto posto tra le Aspirate, invece, per Enzo Stentella alla prima uscita di categoria sulla Wolf GB08 CN2 di Avelon Formula.

Alcuni inconvenienti tecnici non permettono a Guglielmo Belotti di andare oltre il decimo e dodicesimo tempo assoluto sulla Wolf motorizzata Suzuki 1.1 Turbo, mentre Max Milli prosegue con efficacia l’apprendistato sulla Wolf GB08 CN2 della Duell Race chiudendo il lotto di protagonisti.

Sfortunata, invece, la qualifica di Marco Jacoboni che deve disertare il primo turno e chiudere solo decimo nel secondo a causa di problemi al cambio della sua Osella PA21 CN2.

condividi
commenti
Autosport Sorrento: definita la line-up delle Radical SR4 1.6

Articolo precedente

Autosport Sorrento: definita la line-up delle Radical SR4 1.6

Articolo successivo

Bellarosa e Jacoboni si impongono nella prima stagionale ad Imola

Bellarosa e Jacoboni si impongono nella prima stagionale ad Imola
Carica i commenti