Hyundai alla rincorsa del titolo CIRT con Scandola-Fappani

L’equipaggio di Hyundai Rally Team Italia al via del Vermentino con il duo a bordo di una i20 R5 gommata Pirelli con tutte le ultime evoluzioni tecniche di assetto e motore. Dopo due vittorie e due secondi posti conquistati nella prima parte della stagione la concentrazione ora è altissima.

Hyundai alla rincorsa del titolo CIRT con Scandola-Fappani

La stagione del Campionato Italiano Rally Terra si avvicina al rush finale nel weekend del 10-11 settembre con il Rally dei Nuraghi e Vermentino in provincia di Sassari.

La gara sarda è la penultima della serie e precede il Rally Liburna Terra di novembre, che avrà massimo coefficiente. Dopo le prime quattro gare la Hyundai i20 R5 di Umberto Scandola comanda la classifica assoluta, grazie a due vittorie conquistare al Rally dell’Adriatico e al San Marino Rally e due secondi posti al Rally Italia Sardegna e al Rally Città di Arezzo.

Nel Rally dei Nuraghi e Vermentino il pilota di Hyundai Rally Team Italia potrà contare su una Hyundai i20 R5 al massimo dell’evoluzione tecnica messa a punto da Hyundai Motorsport Customer Racing, assieme al confermato supporto di Pirelli, partner del team S.A. Motorsport.

A fianco di Umberto Scandola ci sarà nuovamente Danilo Fappani a sostituire Guido D’Amore, il navigatore che ha accompagnato Scandola nelle ultime stagioni e che ancora non si è rimesso completamente dopo l’incidente occorso al Rally Liepäja in Lettonia.

"Torno a correre in Sardegna su prove che non conosco, ma solitamente sulle strade del nord dell’isola mi sono sempre trovato a mio agio. Sarà sicuramente una gara tiratissima, dove ogni secondo di vantaggio potrà essere conquistato solo con il massimo impegno. Bisognerà attaccare fin dal primo km senza commettere errori perché il livello del campionato è decisamente alto", dice Scandola.

"La terra che troveremo sul percorso come prima vettura a passare sarà inizialmente una difficoltà, ma confido sulle ottime prestazioni della i20 R5 e sullo sviluppo che abbiamo fatto da inizio dell’anno a oggi".

Sulla seconda Hyundai i20 R5 di S.A. Motorsport, precedentemente guidata da Giacomo Costenaro e Luca Hoelbling, correrà il giovane Mattia Scandola in coppia con Alessandro Franco.

Il 20enne figlio del team manager Riccardo e nipote di Umberto, alla sua ottava gara in carriera, avrà l’opportunità di correre con una 4x4 sulla terra per accelerare il suo percorso di crescita nei rally.

condividi
commenti
Suzuki Rally Cup: Goldoni vince anche su terra al San Marino

Articolo precedente

Suzuki Rally Cup: Goldoni vince anche su terra al San Marino

Articolo successivo

CIRT: vittoria nel finale per Scandola-Fappani al Vermentino

CIRT: vittoria nel finale per Scandola-Fappani al Vermentino
Carica i commenti