Suzuki Rally Cup | Obiettivo titolo per Giordano al 1000 Miglia

In programma questo fine settimana venerdì 26 e sabato 27 agosto il sesto round del Campionato Italiano Rally Assoluto Sparco valido anche per il trofeo firmato Suzuki. La Swift Sport Hybrid da battere sarà quella del cuneese Matteo Giordano. Fari puntati sugli equipaggi Fichera-Celli e i giovani Iani-Puliani. Sfide in Racing Start tra le Suzuki BoosterJet di Christian Mantoet e Danilo Costantino.

Matteo Giordano, Manuela Siragusa, Suzuki Swift

Dopo una breve pausa estiva, la quindicesima edizione della Suzuki Rally Cup è pronta a proseguire sulle prove speciali del 45°Rally 1000 Miglia, sesto e penultimo atto del CIAR Sparco.

Undici le Suzuki Swift R1 in gara per il seguitissimo monomarca del marchio giapponese tra le quali spicca il leader Matteo Giordano. Dopo le quattro affermazioni di questa stagione al Ciocco, Sanremo, Alba e il Lana, il cuneese sempre insieme a Manuela Siragusa, si presenterà a Brescia dalla sua con 133 punti, al comando del Campionato Italiano R1 e, in caso di una altra prestazione top potrebbe aggiudicarsi matematicamente il trofeo con due gare d’anticipo.

Ma Giordano dovrà stare comunque attento alle corse delle altre vetture ibride di Giorgio Fichera e Igor Iani tra di loro staccati di otto punti. Il catanese Fichera, guadagnata la seconda piazza alle spalle di Giordano, insieme qui a Samuele Pellegrino, dovrà vedersela con il giovane ossolano Iani e Nicola Puliani, vorrà migliorarsi dopo la seconda piazza dello scorso anno. Voglia di riscatto invece per un altro volto noto del trofeo Roberto Pellé.

Alla sua quinta partecipazione al Rally 1000 Miglia, il pilota trentino questa volta navigato da Luca Franceschini, vorrà riscattarsi dal ritiro nell’ultimo round disputato a Biella. Nel parterre Suzuki altre due vetture ibride del giovane Gianandrea Gherardi sempre insieme a Mattea Modenini e sempre intenzionato a migliorarsi ed andare a punti, oltre a Marcello Sterpone navigato da Giancarla Guzzi.

Attese al Rally 1000 Miglia anche le combattute corse per la categoria Racing Start. Tra gli equipaggi sulla Swift in versione RSTB 1.0, assente il leader attuale Stefano Martinelli - che tornerà per gli ultimi due appuntamenti di Verona e Liburna - i più attesi saranno i principali avversari Cristian Mantoet con Roberto Simioni e Danilo Costantino con Alessandro Parodi. In particolare, Mantoet dopo il successo al Rally Lana non vorrà farsi sfuggire l’occasione di intascarsi i punti pesanti per il trofeo. Al via del gruppo RS anche Massimiliano e Marco Milivinti e Lorenzo Olivieri con Mattia Pastorino, oltre all’unica Swift in versione Ra5N Naz. con affidata a Marco Longo con Giulia Luraschi alle note, a completare la schiera di questo round per la Suzuki Rally Cup.

Programma Rally 1000 Miglia in breve
Il rally bresciano entrerà nel vivo venerdì 26 alle 17:30 con la “Valle Sabbia Dall’Era Valerio Srl” (2,54 km) trasmessa in diretta televisiva su ACI Sport TV (Canale 228 Sky), su RAI Sport (Canale 58 DTT) e in streaming Facebook su @acisporttv, @cirally e @rally1000miglia, valida solo per il CIAR Sparco, i cui concorrenti transiteranno quindi da Piazzale Arnaldo per la cerimonia di partenza. Start al mattino del Sabato 27 dal Parco Assistenza di Montichiari per disputare le restanti otto prove speciali, quattro da ripetere per due volte: “Provaglio Valsabbia”(10,00 km) la cui ultima parte sarà nuovamente in diretta streaming e su ACI Sport TV;  “Irma”(14,45 km), “Moerna” (11,18 km) e la lunga “Pertiche”(26,10 km). Arrivo, per tutti, sarà in Piazzale Arnaldo a partire dalle 19:00 di sabato, dopo un riordino scenografico sotto al Castello di Brescia.

Questi i modelli nel dettaglio

- Suzuki Swift Sport Hybrid allestite con le specifiche del Regolamento Tecnico Rally5 nazionale Ibride, con differenziale di tipo epicicloidale (Quaife), centralina elettronica (ECU) di serie e cambio a sei marce originale.
- Suzuki Swift BoosterJet 1.0 Fiche n° 0042 allestite con le specifiche del Gruppo R1.
- Suzuki Swift Sport 1600 allestite con le specifiche del Gruppo R5 nazionale.
- Suzuki BoosterJet 1.0 (Swift/Baleno) con le specifiche Racing Start.

Tutti modelli sono leggeri e robusti, molto sensibili alla messa a punto e hanno caratteristiche che esaltano le doti di guida e la sensibilità dei piloti e premiano di volta in volta gli equipaggi più abili. Per uniformare ancor di più il livello delle prestazioni, tutte le auto della Suzuki Rally Cup dovranno montare nelle gare su asfalto i medesimi pneumatici Toyo.

CLASSIFICA SUZUKI RALLY CUP 2022 DOPO ROUND 5:
Giordano 133pt; Fichera 78pt; Iani 70pt; Pellè 64pt; Martinelli 58pt; Costantino 45pt; Gherardi 45pt; Mantoet 41pt; Milivinti 32pt; Sterpone 31pt; Olivieri 28pt; Forneris 21pt;  Longo 14pt.

CLASSIFICA RACING START BoosterJet 1.0 DOPO ROUND 5:
Martinelli 59pt; Costantino 48pt; Mantoet 47pt; Milivinti 32pt.

ALBO D’ORO SUZUKI RALLY CUP
2008 Roberto Sordi; 2009 Andrea Crugnola; 2010 Milko Pini; 2011 Claudio Gubertini; 2012 Damiano Defilippi; 2013 Paolo Amorisco; 2014 Alessandro Uliana; 2015 Marco Capello; 2016 Corrado Peloso; 2017 Simone Rivia, Under 25 Giorgio Cogni; 2018 Corrado Peloso; 2019 Simone Goldoni; 2020 Andrea Scalzotto; 2021 Simone Goldoni

CALENDARIO 2022 SUZUKI RALLY CUP
4-5 marzo 45° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio | 7-10 aprile 69° Rallye Sanremo | 5-7 maggio 106a Targa Florio | 11-13 giugno 16° Rally di Alba| 29-31 luglio Rally Lana | 26-27 agosto 45° Rally 1000 Miglia | 6-9 ottobre 40° Rally 2 Valli; 11-13 novembre 13°Liburna Terra

condividi
commenti

CIAR | De Tommaso nuovo imperatore al Rally di Roma Capitale

CIAR | 1000 Miglia, PS1: Crugnola si impone nella Power Stage