Peugeot CIR 2018
Topic

Peugeot CIR 2018

San Marino: vince Daniele Ceccoli, ma Andreucci ipoteca il titolo

condividi
commenti
San Marino: vince Daniele Ceccoli, ma Andreucci ipoteca il titolo
Di: Gabriele Cogni
30 giu 2018, 17:54

Il sammarinese trionfa dopo una gara tiratissima, precedendo Campedelli e Marchioro. Nonostante il ritiro, il pilota della Peugeot mantiene 20 punti di vantaggio.

Il sammarinese Daniele Ceccoli ha vinto il Rally di San Marino, quinta delle 8 gare del Campionato Italiano Rally e terza delle 6 valevoli per il Campionato Terra.

Ceccoli (Skoda Fabia) si é imposto per 12"0 su Simone Campedelli (Ford Fiesta) che è stato il migliore dei protagonisti del CIR. Campedelli, che aveva chiuso al comando la prima giornata, ha perso una ventina di secondi nelle prime battute di oggi per un problema al turbo e Ceccoli - già ieri al comando della gara dopo la seconda e dopo la quarta prova speciale - è balzato al comando ed ha saputo conservarlo fino al termine per un successo per lui storico.

Terzo posto a 42"0 per Nicolò Marchioro, primo leader della gara ed autore di una splendida prestazione. Con questo piazzamento Marchioro si porta in testa al CIRT a quota 30,5 punti contro i 30 di Ceccoli ed i 26,25 del precedente leader Giacomo Costenaro qui costretto al ritiro.

Ai fini del Campionato Italiano Rally giornata solo parzialmente negativa per Paolo Andreucci e la Peugeot. Malgrado il ritiro dovuto alla rottura di un braccetto nella prima prova di oggi, il Campione d'Italia ha mantenuto un ampio vantaggio in classifica generale: ha 56 punti contro i 36 di Campedelli ed i 35 di Scandola, quest'ultimo fortemente attardato dall'esplosione di un cerchio quando era al comando del rally e finito nelle posizioni di rincalzo.

Con ancora 60 punti in palio, al toscano basterebbe anche arrivare sempre terzo per vincere il suo undicesimo titolo anche se uno dei suoi diretti inseguitori dovesse fare bottino pieno nelle ultime tre gare.

Eccellente la gara del giovane finlandese Erik Pietarinen, chiamato dalla Pirelli sulla seconda Peugeot 208 T18 seguita dalla Racing Lions. Del tutto a digiuno della vettura e delle gare italiane ha concluso al quarto posto - portando preziosi punti per il Costruttori - ed avrebbe addirittura potuto fare meglio se non avesse perso una trentina di secondi nella polvere alzata dall'attardato Scandola nella ps5.

Pos Equipaggio Vettura Tempo/Gap
1 Ceccoli/Capolongo Skoda Fabia R5 1h'30”03"9
2 Campedelli/Canton Ford Fiesta R5 +12"0
3 Marchioro/Marchetti Skoda Fabia R5 +42"9
4 Pietarinen/Raitanen Peugeot 208 T16 +1'28"3
5 Trentin/De Marco Skoda Fabia R5 +1'41"3
6 Panzani/Pinelli Skoda Fabia R5 +2'54"8
7 Della Casa/Pozzi Skoda Fabia R5 +5'03"1
8 Scandola/D'Amore Skoda Fabia R5 +5'26"5
9 Pierangioli/Guzzi Mitsubishi Lancer Evo IX +6'18"1
10 Versace/Caldart Skoda Fabia R5 +7'16"4

 

Articolo successivo
San Marino, Top 208, PS12: controsorpasso di Trevisani!

Articolo precedente

San Marino, Top 208, PS12: controsorpasso di Trevisani!

Articolo successivo

San Marino, Top 208: trionfo di Trevisani allo sprint su Coppe

San Marino, Top 208: trionfo di Trevisani allo sprint su Coppe
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally San Marino
Sotto-evento Giorno 2
Piloti Paolo Andreucci
Autore Gabriele Cogni