Nucita sfortunato e amareggiato per alcune situazioni accadute al Ciocco

Nucita ha compiuto una gara eccellente al Ciocco, prologo del CIR 2017, ma dopo una gara sfortunata ha ammesso: "Non sempre i livelli di competenza di alcune figure presenti sui campi di gara garantiscono serenità per chi corre".

Nucita sfortunato e amareggiato per alcune situazioni accadute al Ciocco
Andrea Nucita, Marco Vozzo, Skoda Fabia R5, Phoenix Racing al parco assistenza
Andrea Nucita, Marco Vozzo, Skoda Fabia R5
Andrea Nucita, Marco Vozzo, Skoda Fabia R5, Phoenix Racing
Andrea Nucita, Marco Vozzo, Skoda Fabia R5, Phoenix Racing
Andrea Nucita, Marco Vozzo, Skoda Fabia R5, Phoenix Racing
Andrea Nucita
Andrea Nucita, Marco Vozzo, Skoda Fabia R5

Andrea Nucita e Marco Vozzo su Skoda Fabia R5 curata dalla DP Autorsport ed equipaggiata con gomme Michelin, hanno dato una grande prova di carattere al 40° Rally Il Ciocco e Valle Serchio, la gara inaugurale del Campionato Italiano Rally. L’equipaggio del Team Phoenix ha guadagnato i primi punti tricolori grazie all’8° posto nella prima tappa.

Non hanno mai mollato il siciliano ed il lombardo, nella seconda tappa hanno messo il proprio sigillo sulla PS15, seconda delle quattro lunghe e selettive prove in programma. Una gara tutta alla ribalta e sempre tra i migliori protagonisti. Nucita ha ottenuto il miglior tempo nella PS15, grazie al lavoro sempre efficace e competente della DP Autosport, squadra che ha proferito il massimo impegno anche nelle situazioni più difficili.

Il 27enne messinese ed il preciso copilota comasco non hanno mai perso la concentrazione e la determinazione, nemmeno quando tre guasti alla trasmissione ed una conseguente penalità subita per un ritardo (non dipendente dalla squadra) in uscita da un’assistenza, sembravano aver compromesso la gara.

Nell’ennesimo tentativo di rimonta, sul penultimo crono del rally, un testacoda con conseguente foratura e danneggiamento della posteriore destra, ha messo anticipatamente fine ad una gara certamente sofferta. Una grande prova di volontà comunque per il giovane e determinato equipaggio.

“Il nostro campionato italiano è iniziato in modo sicuramente impegnativo e forse con un po' troppa sfortuna, anche se abbiamo dato una grande prova di squadra sul campo - ha dichiarato Nucita al traguardo - non sempre i livelli di competenza di alcune figure presenti sui campi di gara garantiscono serenità per chi corre. Fa parte dei rally, ma sembra che troppe cose si siano messe di traverso in questa gara. Il feeling con Marco è in continua crescita e sono arrivati anche i primi punti tricolori”.

condividi
commenti
Scandola amaro: "Il ritiro? Mai avuti problemi così in 2 anni con la R5"

Articolo precedente

Scandola amaro: "Il ritiro? Mai avuti problemi così in 2 anni con la R5"

Articolo successivo

Trofeo Peugeot Competition: comincia a Sanremo la corsa al volante ufficiale

Trofeo Peugeot Competition: comincia a Sanremo la corsa al volante ufficiale
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally il Ciocco e Valle del Serchio
Sotto-evento Gara 2
Piloti Andrea Nucita
Team DP Autosport