Citroën Italia vuole festeggiare il centenario con la C3 R5 di Rossetti nel CIR

condividi
commenti
Di:
11 mar 2019, 19:17

Il pordenonese torna nel Campionato Italiano Rally che aveva vinto 11 anni fa. Luca dividerà l'abitacolo della C3 R5 di Citroën Italia con Eleonora Mori, 29enne veneta: l'obiettivo è vincere il tricolore anche se la vettura è ancora un po' acerba essendo arrivata da poco.

Per festeggiare il suo centenario la Citroën ha deciso di far correre una C3 R5 nel Campionato Italiano Rally 2019 con Luca Rossetti ed Eleonora Mori. Obiettivo? Vincere subito il titolo con il pilota di Pordenone che torna a tempo pieno nel tricolore 11 anni dopo il campionato vinto nel 2008. Per Citroën Italia, invece, si tratta di un ritorno nei rally dopo i successi ottenuti nel tricolore Junior con la DS3 R3 nel 2011-2012.

La presentazione si è svolta martedì mattina al W37 di Milano alla presenza dell’appassionato Marco Antonini, direttore generale della filiale italiana da settembre alla sua prima uscita pubblica. Citroën Italia lancia il programma nel CIR sull’onda lunga dei lusinghieri dati di vendita che mostrano il segno positivo per la doppia chevron conquistando quote di mercato in un panorama generale ancora negativo.

“Il Motorsport è centrale per tutti i nostri brand nelle attività di marketing e di comunicazione – ha spiegato Carlo Leoni, direttore Comunicazione e Relazioni Esterne di PSA Italia –E la partecipazione di Citroën al Campionato Italiano Rally si inserisce all’interno di questa strategia. Progetto che sarà a supporto dei successi commerciali della C3 e che celebrerà il centenario del marchio fondato da André Citroën nel 1919”.

La prima delle otto sfide in calendario sarà quella del Rally Il Ciocco e Valle del Serchio che scatterà nel weekend del 22-24 marzo. Appuntamento nel quale Luca Rossetti non si pronostica grande favorito, mentre senza mezzi termini guarda al successo finale…
“La C3 R5 è una macchina eccellente che ha già dimostrato di essere vincente in altri campionati – ha spiegato Luca – ma le caratteristiche delle nostre gare, che hanno le velocità medie più basse, sono molto diverse dalle prove del mondiale WRC2, per cui dobbiamo trovare ancora il giusto assetto. Abbiamo ricevuto la macchina da poco e abbiamo svolto solo un test in Liguria”.

“La vettura è nata bene: sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla qualità della trasmissione e del motore, pronto nella risposta e facile da utilizzare e il telaio è reattivo alle regolazioni: però dobbiamo lavorare sul set up, sulle tarature degli ammortizzatori perché non ho ancora la confidenza per trarre dalla C3 R5 tutto il potenziale che c’è…”.

Rossetti va in Toscana per affrontare una gara che non ha mai vinto: “Non sono scaramantico, ma voglio uscire dal Ciocco evitando di commettere errori. Non so se la base che abbiamo adesso basterà per vincere, perché dobbiamo fare i conti con Basso, Campedelli, Crugnola, Breen e Albertini, altrimenti lavoreremo duramente per arrivare al top visto che la struttura tecnica di Fabrizio Fabbri, storico partner sportivo di PSA Italia, ha vinto gli ultimi campionati con un’ottima preparazione della vettura e assistenza in gara”.

L’anno scorso c’erano Paolo Andreucci e Anna Andreussi con la Peugeot 208 T16 e adesso ci sono Luca Rossetti e Eleonora Mori con la Citroën C3 R5. Non è un passaggio di consegne perché le storie sono totalmente separate, ma la navigatrice 29enne di Schio è molto carica:
“Sono contenta ed emozionata perché raccolgo un’eredità pesante da Anna, e quindi dovrò cercare di fare del mio meglio. Entriamo in un team che fa parte di un Gruppo che ha scritto la storia del Tricolore dal 2008 a oggi. Dobbiamo entrarci con grande umiltà ma anche consapevoli della nostra forza. Per ora non sento la pressione…”.

Eleonora ha conosciuto Rosseti al Monza Rally Show nel 2014: “Tutto è cominciato chiedendogli un cappellino che mi diede firmatp – racconta Eleonora – e poi ci siamo ritrovati casualmente durante un test nel quale ho avuto l’opportunità di fare un pezzo di strada al suo fianco”.

Ed è l’inizio di una storia: il Campione Europeo, Turco e Italiano vince il Rally di Piancavallo nell’agosto 2015 con una Peugeot 208 T16 divisa con Eleonora che inizia un percorso di apprendimento al fianco del pluricampione che plasma la copilota vicentina per sostituire il fido Matteo Chiarcossi, sostituendolo dal 2016.

È curioso scoprire che il progetto in Citroën Italia per Rossetti si è concretizzato solo a inizio anno: “E’ vero - ammette Carlo Leoni – ci siamo incontrati casualmente a sciare e prima di iniziare qualsiasi trattativa ho voluto chiarire con Luca la burrascosa rottura del passato…”.

“Sì, ci siamo parlati con franchezza – prosegue Luca – e subito dopo ho interrotto le trattative che avevo in ballo con la Hyundai. Ho l’opportunità di tornare a fare il pilota professionista dopo qualche anno in cui ho fatto solo delle apparizioni sporadiche. E’ una sfida che mi appassiona…”.

La C3 è arrivata pronta da Citroën Racing: è ancora acerba, ma sulla carta dovrebbe essere la R5 che ha l’ambizione di diventare il punto di riferimento della categoria essendo stata l’ultima vettura in ordine di tempo omologata.

Il motore è un quattro cilindri di 1.6 litri disposto trasversalmente, con distribuzione a doppio albero a camme in testa e 16 valvole, iniezione diretta Magneti Marelli e turbocompressore con flangia in aspirazione di 32 mm capace di erogare una potenza di 282 CV a 5.000 giri con coppia massima di 420 Nm a 4.000 giri. La trazione è integrale permanente e il cambio sequenziale Sadev a cinque rapporti con comando manuale. 

Scorrimento
Lista

Dettaglio della Citroen C3 R5 di Eleonora Mori e Luca Rossetti, Citroen Italia

Dettaglio della Citroen C3 R5 di Eleonora Mori e Luca Rossetti, Citroen Italia
1/6

Foto di: Franco Nugnes

Citroen C3 R5, Citroen Italia

Citroen C3 R5, Citroen Italia
2/6

Foto di: Franco Nugnes

Citroen C3 R5, Citroen Italia

Citroen C3 R5, Citroen Italia
3/6

Foto di: Citroen

Citroen C3 R5, Citroen Italia

Citroen C3 R5, Citroen Italia
4/6

Foto di: Citroen

Citroen C3 R5, Citroen Italia

Citroen C3 R5, Citroen Italia
5/6

Foto di: Citroen

Citroen C3 R5, Citroen Italia

Citroen C3 R5, Citroen Italia
6/6

Foto di: Citroen

 

Articolo successivo
Rachele Somaschini pronta per correre al Ciocco e in tutto il CIR 2019

Articolo precedente

Rachele Somaschini pronta per correre al Ciocco e in tutto il CIR 2019

Articolo successivo

Il Rally il Ciocco e Valle del Serchio apre il Campionato Italiano Rally 2019

Il Rally il Ciocco e Valle del Serchio apre il Campionato Italiano Rally 2019
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Presentazione Citroen Italia
Sotto-evento Presentazione
Piloti Luca Rossetti
Team Citroen Italia
Autore Franco Nugnes
Be first to get
breaking news