CIR: Scandola-D'Amore vincono il San Marino Rally con la Hyundai

La coppia della S.A. Motorsport trionfa davanti ad Andolfi e B.Bulacia, Basso e De Tommaso si ritirano nel finale, Top5 per Oldrati e Ceccoli, amarezza per Andreucci e Campedelli, lontani dal potenziale podio.

CIR: Scandola-D'Amore vincono il San Marino Rally con la Hyundai

Umberto Scandola/Guido D’Amore vincono il San Marino Rally, prova valida per CIR e CIRT che si è conclusa con la ripetizione delle prove "Macerata-Feltria" (PS8 - 7,47km) e "Sestino" (PS9 - 14,88km)

L'equipaggio dello Hyundai Rally Team Italia ha solamente dovuto gestire una situazione che aveva preso una svolta favorevole dopo la settima prova, quando una marea di forature e problemi ha colpito i rivali più temibili.

A questi si è aggiunto pure il ritiro finale di Giandomenico Basso/Lorenzo Granai, dato che la Skoda Fabia Rally2 Evo della CR Motorsport/Movisport non ha voluto saperne di riavviarsi alla partenza della penultima tratta.

In questo modo, Scandola/D’Amore trionfano comodamente con la Hyundai i20 NG R5 della S.A. Motorsport, chiudendo con un ampio margine sulla Skoda condotta da Fabio Andolfi/Stefano Savoia (ACI Team Italia/Motorsport Italia), che devono ringraziare particolarmente i ritiri altrui se si ritrovano in piazza d'onore, poiché a metà gara avevano accumulato un ritardo di quasi mezzo minuto dal podio.

Questo viene completato da un'altra Skoda, quella di Bruno Bulacia Wilkinson/Marcelo Der Ohannesian (Meteco Corse), bravi a tenere il terzo posto nel finale beneficiando pure del ritiro dei loro diretti rivali, Damiano De Tommaso/Massimo Bizzocchi, traditi dal cambio bloccato della Citroen C3 R5 preparata da F.P.F Sport-Meteco Corse con cui potevano puntare al terzo posto.

In Top5 salgono quindi Enrico Oldrati/Elia De Guio con la Skoda di Ms Munaretto, davanti a quella di Daniele Ceccoli/Cristiana Biondi (Daytona Race).

Sesto posto che grida vendetta invece per Paolo Andreucci/Francesco Pinelli: i portacolori del Team MRF Tyres erano stati in lotta per il primato fino ad oggi pomeriggio, quando un Controllo Orario nella PS7 effettuato in anticipo gli ha procurato una penalità di 2'.

Disastro per l'equipaggio della Skoda di H-Racing/M33, che in questo modo è crollato ai margini della Top10, quando almeno il secondo posto sarebbe stato alla portata, seppur "Ucci" abbia ammesso di non essere stato pienamente soddisfatto delle regolazioni apportate alla propria vettura nell'arco della gara.

Il pluricampione tricolore si è messo alle spalle nel finale la Skoda di Massimiliano Tonso/Corrado Bonato, i quali completano la gara in settima posizione tenendosi dietro quella di Andrea Mazzocchi/Silvia Gallotti (Leonessa Corse) e la Volkswagen Polo GTI R5 di Simone Campedelli/Gianfrancesco Rappa.

Nonostante le vittorie in queste ultime due PS, il duo della MRF Tyres/Island Motorsport mastica amarissimo a causa della foratura che gli ha fatto perdere tempo (e il potenziale podio) nella PS7.

Chiudono la Top10 Mattia Codato/Christian Dinale sulla Skoda di Hawk Racing Club.

CIR/CIRT - San Marino Rally: Classifiche Finali

condividi
commenti
CIR, San Marino, PS5-7: Scandola vede il successo
Articolo precedente

CIR, San Marino, PS5-7: Scandola vede il successo

Articolo successivo

Suzuki Rally Cup: Goldoni vince anche su terra al San Marino

Suzuki Rally Cup: Goldoni vince anche su terra al San Marino
Carica i commenti