Due Valli, PS3: dalla nebbia spunta Andreucci

Due Valli, PS3: dalla nebbia spunta Andreucci

Solo Basso regge il ritmo del pilota della Peugeot, mentre Scandola perde altri 14"8

La nebbia ha infastidito non poco i protagonisti del Campionato Italiano Rally nella PS3 del Rally Due Valli. Il più bravo a fare i conti con la scarsa visibilità ed il fondo viscido è stato ancora una volta Paolo Andreucci, che con la sua Peugeot 208 T16 si è confermato il più rapido, incrementando leggermente il suo vantaggio su Giandomenico Basso.

Il portacolori della BRC e la sua Ford Fiesta R5 LDI alimentata a GPL sono comunque riusciti a limitare i danni, perdendo appena 2"1 e vedendo quindi salire il loro distacco nella classifica generale a 4"1. Cresce ancora parecchio invece il gap della Skoda Fabia S2000 di Umberto Scandola: dopo aver forato nella PS2, il veronese ha pagato 14"8 anche sulla "Ca del Diavolo 1". Questo però non gli ha impedito di riconquistare il terzo posto, anche se distanziato di ben 34"2.

Continuando a scorrere la classifica, in quarta piazza c'è sempre la Peugeot 207 S2000 di Andrea Nucita, che però paga 45"8 ed ha un margine di una decina di secondi sulla Ford Fiesta R5 di Ciava/Ciucci. Manca all'appello invece l'altra Ford di Nicola Caldani, che era terza fino alla scorsa speciale. Da sottolineare l'ottima prova di Stefano Albertini, sesto con la Peugeot 208 R2.

CIR, Rally Due Valli, 11/10/2014
Classifica dopo la PS3 (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 208 T16 - 24'26"8
2. Basso/Dotta - Ford Fiesta R5 LDI - +4"1
3. Scandola/D'Amore - Skoda Fabia S2000 - +34"2
4. Nucita/Cotone - Peugeot 207 S2000 - +45"8
5. Ciava/Ciucci - Ford Fiesta R5 - +55"3
6. Albertini/Mazzetti - Peugeot 208 R2 - +1'26"5
7. Arbetti/De Colle - Skoda Fabia S2000 - +1'37"9
8. Rossi/Rocchi - Renault Clio S1600 - +1'39"7
9. Piatto/Farina - Renault Clio R3 - +1'58"5
10. Fiocco/Turco - Renault Clio - +2'07"5

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Piloti Paolo Andreucci , Giandomenico Basso , Umberto Scandola
Articolo di tipo Ultime notizie