Andreucci trionfa anche al Rally di San Marino

Andreucci trionfa anche al Rally di San Marino

Il toscano senza rivali dopo il prematuro ritiro di Scandola nella PS2. Gran gara di Simone Campedelli: secondo

L'ultimo giorno di gara del Rally di San Marino, appuntamento del Campionato Italiano Rally 2015, è stata una vera e propria passerella per Paolo Andreucci e Anna Andreussi, ovvero i vincitori della quarantatreesima edizione dell'appuntamento sammarinese. 

L'equipaggio della Peugeot erano preparati a una grande battaglia con Umberto Scandola, Guido D'Amore e la nuova Skoda Fabia R5, al debutto proprio sugli sterrati di San Marino. Il veronese, dopo essere scattato al meglio nella prima speciale (vinta), sembrava poter essere davvero il principale rivale del campione italiano in carica, invece nella PS2 ecco il colpo di scena. Scandola e D'Amore hanno interpretato male un dislivello su un rettilineo e hanno cappottato la Fabia R5, mettendo fine alla propria gara.

Sembrava tutto facile per Andreucci dopo il ritiro di Scandola, invece ecco la grande sorpresa del Rally di San Marino: Simone Campedelli. Il pilota, al volante di una Peugeot 207 S2000 ha tenuto testa al leader della classifica piloti, issandosi in testa dopo l'annullamento della PS2. Simone è stato molto bravo nelle speciali successive, in cui ha perso pochi secondi da Andreucci. 

Paolo, a metà della prima giornata di gara, ha però innestato una marcia superiore e ha inanellato ben sei vittorie nelle successive sei speciali, prima raggiungendo Campedelli nella classifica generale, per poi passarlo e prendere il largo. Neppure un paio di inconvenienti hanno posto un freno al forte rallista di Castelnuovo di Garfagnana. A metà della giornata di ieri i bravi meccanici del toscano hanno cambiato in pochi minuti il cambio, a causa di una piccola perdita di liquidi. Andreucci ha poi dovuto fare i conti con una foratura in un trasferimento, che gli ha fatto prendere dieci secondi di penalità per essere arrivato in ritardo di un minuto a un controllo orario.

La risposta del campione non si è fatta attendere: nella speciale successiva ha infatti migliorato il proprio tempo del passaggio precedente nella stessa stage di oltre dieci secondi, recuperando la penalità e staccando ulteriormente Campedelli, il quale si è poi accontentato di centrare un secondo posto straordinario. Hanno completato il podio Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, vincitori dell'ultima speciale delle undici in programma a San Marino, ma mai in grado di mantenere il passo dei primi due. 

Basso è stato però sfortunato protagonista di qualche problema sulla sua Ford Fiesta R5 LDI, che certamente lo hanno frenato nelle ultime speciali di ieri, quando avrebbe potuto cercare il recupero su Campedelli. Mauro Trentin e Alice De Marco su Peugeot 207 Super 2000 chiudono quarti assoluti e primi nel Trofeo Rally Terra, centrando così il quarto successo consecutivo. Bel quinto posto per Filippo Reggini e Massimo Bizzocchi su Skoda Fabia S2000.

Da segnalare la grande prestazione di Michele Tassone e Daniele Michi, i quali, al volante della loro Peugeot 208 R2B hanno centrato la vittoria nel CIR Junior e, inoltre, hanno conquistato con una gara d'anticipo la vittoria nella categoria medesima. L'equipaggio Peugeot ha anche centrato il nono posto nella classifica generale. 

CIR, Rally San Marino, 12/07/2015
Classifica generale finale (primi dieci)
1. P. Andreucci - Peugeot 208 T16 - 1h37'45"6
2. S. Campedelli - Peugeot 207 S2000 - +26"9
3. G Basso - Ford Fiesta R5 LDI - +1'25"6
4. M. Trentin - Peugeot 207 S2000 - +2'51"2
5. F. Reggini - Skoda Fabia S2000 - +2'53"9
6. D. Ceccoli - Mitsubishi Lancer EVO IX R4 - 6'00"9
7. P. Biolghini - Skoda Fabia S2000 - +6'31"8
8. L. Cobbe - Ford Fiesta S2000 - +7'38"3
9. M. Tassone - Peugeot 208 R2B - +9'36"6
10. L. Panzani - Renault Twingo R2B - +10'54"0

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Piloti Paolo Andreucci , Simone Campedelli , Giandomenico Basso
Articolo di tipo Ultime notizie