Scandola: "L'obiettivo è recuperare punti in classifica"

Scandola: "L'obiettivo è recuperare punti in classifica"

Questo weekend il Tricolore fa tappa all'Adriatico, dove il pilota della Skoda vince da due anni di fila

Il week end del 1° maggio sarà teatro del terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally. La principale serie nazionale è di scena a Cingoli in provincia di Macerata con un’appassionante sfida sulla veloce e spettacolare terra marchigiana. Il Rally dell’Adriatico, giunto alla sua 22° edizione, vedrà al via i migliori interpreti della specialità, 64 contendenti, tra questi alcuni forti piloti europei divisi tra gli iscritti al Campionato Italiano Rally e al Trofeo Rally Terra.

Il team Škoda Italia Motorsport con il suo equipaggio Umberto Scandola e Guido D’Amore avrà il numero 5 sulle portiere della bianco-verde Fabia Super 2000. La vettura ha sempre dimostrato un grande potenziale nelle gare sterrate e il team non ha lasciato nulla al caso per lottare ancora una volta per il podio.

In particolare qui, dove ha già vinto nel 2014 e 2013. Per prepararsi al meglio sono stati disputati parecchi km di test per trovare il miglior assetto e  scegliere la tipologia di pneumatico più prestazionale su una terra che permette medie velocistiche molto elevate.

Umberto ha sottolineato: "E’ fantastico tornare a correre sulla terra, specialmente in questa gara dove abbiamo vinto negli ultimi due anni. Il nostro ingegnere e tutti i ragazzi del team hanno lavorato sodo per cercare di ridurre il gap nei confronti delle vetture turbo e penso di aver trovato soluzioni interessanti. Dopo le prime due gare, Ciocco e Sanremo, dove siamo stati molto veloci ma anche sfortunati, l’obiettivo è recuperare punti in classifica generale".

Il 22° Rally dell’Adriatico si disputa lungo 300,79 km e 11 prove speciali per un totale di 124,60 km cronometrati. Venerdì 1° Maggio, dopo le verifiche e lo shakedown dalle ore 10.00, la gara prenderà ufficialmente il via dal parco assistenza di Jesi alle ore 16.31. Nella prima fase di gara i concorrenti affronteranno una prova speciale da ripetere due volte, “Avenale” di 8,18 km.  Poi il riordino notturno a Cingoli (Viale Valentini) per ripartire sabato 2 maggio alle 07.31. Nella seconda parte di tappa, tre prove speciali da ripetere tre volte: “Colli del Verdicchio” 9,36 km, “Castel S. Angelo” 15,08 km e “Dei Laghi” 11,640 km. Ogni loop di prove prevede un riordino, e nei primi due giri un parco assistenza sempre a Jesi di 30’ dove gli appassionati potranno assistere ai lavori di controllo dei tecnici. Arrivo previsto a Cingoli alle ore 18.15 sul palco di Piazza Vittorio Emanuele II.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Piloti Umberto Scandola
Articolo di tipo Ultime notizie