Paolo Andreucci trionfa al Rally Targa Florio!

Paolo Andreucci trionfa al Rally Targa Florio!

Paolo riesce a portare a casa nove speciali su 13 totali. Scandola chiude secondo, Chardonnet sul podio

L'ultima speciale della giornata odierna, la PS13 Gratteri 3 di 14,50 chilometri, ha fatto da passerella a Paolo Andreucci e Anna Andreussi, l'equipaggio che ha magistralmente trionfato alla novantanovesima edizione della Targa Florio. 

La coppia toscana del Racing Lions team Peugeot Italia è stato l'autentico dominatore della manifestazione, nonostante una partenza stentata a causa della rottura di un dente della prima marcia del cambio della 208 T16 R5 numero 1. I meccanici hanno dovuto così sostituire l'apparato della trasmissione e lo hanno fatto in soli 16 minuti, permettendo ad Andreucci di prendere solo 10 secondi di penalità e mettersi all'inseguimento dei primi.

Ciò che "UcciUssi" hanno compiuto dopo questo problema è stato da antologia: nove prove speciali vinte di fila, l'ultima conquistata in avvio di tappa questa mattina, per poi limitarsi a controllare la classifica generale, lasciando a Giandomenico Basso le PS12 e 13. Proprio il pilota della Ford Fiesta LDI sembrava poter essere il vero anti-Andreucci, invece l'italiano ha dovuto sventolare bandiera bianca dopo un'scita di strada nelle prime libere della giornata di ieri, abbandonando ogni velleità di vittoria, ma anche di podio e di arrivo a punti.

Il secondo posto è così finito nelle mani di Umberto Scandola, al volante della sua Skoda Fabia S2000. Scandola è risultato molto consistente e veloce, ma nulla ha potuto contro la Peugeot 208 T16 R5 numero 1, nonostante sia riuscito a limitare il suo distacco finale a 47 secondi, tutto ciò senza riuscire a vincere nemmeno una prova speciale. 

Il terzo posto è stato invece artigliato da Sébastien Chardonnet, al volante di una Ford Fiesta R5. Il transalpino ha colto un risultato di tutto rispetto alla prima presenza al Rally Targa Florio, pur non riuscendo a lottare con Scandola per il secondo posto finale. Chardonnet si è però tolto la soddisfazione di vincere la prova speciale d'apertura della manifestazione, nella serata di giovedì.

Luca Rossetti ha conquistato il quarto posto assoluto, seppur distanziato di oltre sei minuti dalla vetta, e anche la classifica CIR Produzione al volante della sua Renault New Clio RS R3T, resistendo bene agli attacchi di Matteo Vintaloro - quinto - su Citroen DS3 R5, autore di una bella rimonta nella giornata di ieri. 

Strepitosa quanto appassionante la lotta per il sesto posto e la vetta della classifica CIR Junior che ha visto prevalere Michele Tassone. Il pilota della Peugeot è riuscito a battere Giuseppe Testa (Peugeot 208 VTI R2B) proprio alla terz'ultima prova speciale, con il decisivo sorpasso in entrambe le classifiche. Ivan Ferrarotti ha chiuso a dieci secondi di ritardo da Testa, dopo esser stato davanti a entrambi i piloti sulla Peugeot 208 VTI R2B.

Alberto Rossi ha portato la sua Peugeot 208 VTI R2B in nona posizione assoluta, mentre Fabrizio Andolfi ha completato la Top Ten, staccato di oltre tredici minuti e venti secondi dal dominatore della Targa Florio numero 99. 

CIR, Rally Targa Florio, 30/05/2015
Classifica generale finale (primi dieci)
1. Paolo Andreucci - Peugeot 208 T16 R5 - 1.36'10"7
2. Umberto Scandola - Skoda Fabia S2000 - +47"0
3. Sébastien Chardonnet - Ford Fiesta R5 - +1'32"4
4. Luca Rossetti - Renault New Clio RS R3T - +6'17"1
5. Matteo Vintaloro - Citroen DS3 R5 - +7'08"9
6. Michele Tassone - Peugeot 208 VTI R2B - +7'40"9
7. Giuseppe Testa - Peugeot 208 VTI R2B - +7'49"3
8. Ivan Ferrarotti - Renault New Clio RS R3T - +7'59"9
9. Alberto Rossi - Peugeot 208 VTI R2B - +9'55"7
10. Fabrizio Andolfi - Renault New Clio RS R3T - +13'22"8

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Piloti Paolo Andreucci , Sébastien Chardonnet , Umberto Scandola
Articolo di tipo Ultime notizie