Paolo Andreucci domina il Rally di Sanremo

Paolo Andreucci domina il Rally di Sanremo

Il pilota della Peugeot vince 7 speciali e rifila mezzo minuto a Basso. Podio anche per Albertini

Paolo Andreucci ha riscattato alla grande l'esordio stagionale sfortunato del Rally del Ciocco sulle strade del Rally di Sanremo, conquistando una vittoria senza se e senza ma che lo ha subito riproiettato in vetta alla classifica del Campionato Italiano Rally.

Il pilota della Peugeot ha messo in chiaro fin dall'inizio che lui e la sua 208 T16 avevano in testa sola la vittoria e poi lo ha confermato lungo i due giorni di gara: basta pensare che il campione in carica si è portato a casa ben sette delle dieci speciali in programma tra ieri ed oggi.

Alla fine, dunque, ha chiuso con un margine di oltre mezzo minuto nei confronti della Ford Fiesta R5 LDI alimentata a GPL di Giandomenico Basso, che si è dovuto accontentare quindi della piazza d'onore al termine comunque di una gara molto regolare, che ha permesso anche a lui di rifarsi almeno in parte della delusione del Ciocco (si era ritirato quando era in testa)

Sfortunato Umberto Scandola, che è stato l'unico in grado di portare via delle speciali ad Andreucci. Il pilota della Skoda però non è riuscito ad andare oltre al quarto posto, perché ieri ha patito la rottura del differenziale della sua Skoda Fabia S2000 sulla lunghissima "Ronde". Un guasto che gli è costato oltre due minuti.

Davanti a lui è stato bravo ad approfittarne Stefano Albertini, che quindi si è guadagnato il gradino più basso del podio con la Peugeot 208 T16 del Power Car Team. Inizia con un quinto posto invece l'avventura nel Tricolore di Sebastien Chardonnet, al quale il weekend ligure è servito soprattutto per prendere confidenza con la Ford Fiesta R5.

Peccato anche per il vincitore della gara di apertura Alessandro Perico, che è stato costretto al ritiro al termine della PS4 a causa della rottura dell'idroguida sulla sua Peugeot 208 T16. Out anche un altro protagonista del Ciocco, ovvero Nicola Caldani, fermatosi per un'uscita di strada con la sua Ford gommata Hankook. Per gli stessi colori è invece arrivato al traguardo "Ciava", pure lui attardato da una toccata, ma alla fine settimo dietro a Baccega.

Passiamo ora alle altre classifiche: con l'ottavo posto assoluto Luca Rossetti si è imposto nel Produzione con la sua Renault Clio R3T. L'unico che ha provato a tenergli testa è stato Ivan Ferrarotti, ma alla fine si è arreso per una manciata di secondi. Mai in discussione invece la vittoria di Michele Tassone e della sua Peugeot 208 R2 nello Junior: il portacolori della Racing Lions ha rifilato quasi due minuti al diretto inseguitore Giuseppe Testa.

CIR, Rally di Sanremo, 11/04/2015
Classifica finale (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 208 T16 - 1.45'55"8
2. Basso/Granai - Ford Fiesta R5 LDI - +34"3
3. Albertini/Fappani - Peugeot 208 T16 - +1'25"4
4. Scandola/D'Amore - Skoda Fabia S2000 - +2'01"9
5. Chardonnet/Vilmot - Ford Fiesta R5 - +3'08"1
6. Baccega/Ottaviani - Ford Fiesta R5 - +6'52"5
7. "Ciava"/Ciucci - Ford Fiesta R5 - +7'23"1
8. Rossetti/Chiarcossi - Renault Clio R3T - +8'28"4
9. Ferrarotti/Fenoli - Renault Clio R3T - +8'32"3
10. Tassone/Michi - Peugeot 208 R2 - +8'57"9

La classifica del campionato: 1. Andreucci 21; 2. Albertini 18; 3. Perico 15; 4. Basso 12; 5. Baccega e Caldani 10; 7. Scandola 8; 8. Ciava 6; 9. Tassone 4.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Piloti Stefano Albertini , Paolo Andreucci , Giandomenico Basso
Articolo di tipo Ultime notizie