Andreucci: "Partire con il numero 1 sarà penalizzante"

Andreucci: "Partire con il numero 1 sarà penalizzante"

Il pilota della Peugeot dovrà fare da "apripista" in tutte le 12 speciali in programma al Rally dell'Adriatico

Gli sterrati tornano protagonisti nel Tricolore Rally e la 208 T16 di Paolo Andreucci-Anna Andreussi e la 208 R2 di Michele Tassone-Gabriele Michi sono pronte per il debutto stagionale sulla terra. Un appuntamento importante per i portacolori del Leone, dove dovranno confermare i risultati ottenuti nelle prime due gare del campionato e consolidare la leadership nella classifica piloti e nel campionato junior.

La prima vittoria del Leone al Rally dell’Adriatico risale al 2009 e coincide con il primo successo di Andreucci con la 207 S2000, primo mattone su cui il toscano costruì poi vittoria al Tricolore di quell’anno. Il Rally dell’Adriatico sarà anche il secondo appuntamento di #ScattoPeugeot, il contest fotografico online dedicato a tutti gli appassionati di rally.

I tifosi fotografi potranno immortalare la 208 T16 di Andreucci-Andreussi e la 208 R2 di Tassone-Michi durante tutte le gare del CIR 2015. L’autore della miglior foto, scelta a fine stagione da una giuria di esperti, diventerà “fotografo ufficiale” del Leone al Monza Rally Show 2015.

L’EQUIPAGGIO 208 T16
Paolo Andreucci: "Prima gara su terra del campionato 2015, scopriremo quindi le novità nostre e dei nostri avversari. Partire con il numero uno sarà penalizzante visto che non ci sarà un fine tappa e l’ordine di partenza sarà invariato per tutte le speciali. La vittoria a Sanremo ci ha dato ancora più motivazioni ma qui si riparte da zero. Amo le gare su terra e le strade marchigiane sono tra le più' tecniche e spettacolari del campionato. Dovrò guidare al 100% e un piccolo errore può compromettere la gara più che in ogni altra occasione perché qui i distacchi sono sempre molto ravvicinati".

Anna Andreussi: "Per noi l’Adriatico è sempre stato un rally dalla doppia lettura. Con Peugeot abbiamo iniziato proprio qui la nostra collaborazione vincendo al debutto con la 207 Super 2000 nel 2009 e ci siamo ripetuti nel 2012. L’anno passato all’Adriatico dopo una gara di vertice, per un errore abbiamo rischiato di compromettere il nostro cammino verso il Tricolore. Proprio per questo lo affronteremo con la massima attenzione".

L'EQUIPAGGIO 208 R2
Michele Tassone: "Il Rally dell’ Adriatico evoca in me ricordi positivi. Credo che le sue caratteristiche, poi, si sposino bene con quelle della Peugeot 208 R2, in una gara che potrebbe regalarci una continuità di risultati importante per la nostra della stagione. Per noi è fondamentale non commettere errori e portare punti alla nostra classifica. E’ il debutto stagionale sullo sterrato e guidare su terra mi piace particolarmente…penso che ci siano tutti i presupposti per fare bene e confermare la bontà del lavoro effettuato con il team".

Daniele Michi: "Le risposte avute dalla vettura sull'asfalto del Rally Sanremo, credo che possano essere confermate anche sulla terra dell'Adriatico. Una gara fondamentale che potrebbe consolidare la nostra posizione di vertice ma dove, sicuramente, i nostri avversari cercheranno di confermarsi sugli alti livelli mostrati nelle due precedenti occasioni. Appuntamento difficile quanto decisivo per il nostro cammino nella serie".

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Piloti Paolo Andreucci , Michele Tassone
Articolo di tipo Ultime notizie