Ciocco, PS14: Andreucci al top. Il differenziale mette K.O. Scandola

Paolo Andreucci riparte alla grande e centra il successo nella PS14, prima speciale della seconda manche di gara al Ciocco. Campedelli secondo, mentre Scandola e "Ciava" sono costretti al ritiro per un guasto meccanico.

Ciocco, PS14: Andreucci al top. Il differenziale mette K.O. Scandola
Paolo Andreucci, Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Simone Campedelli, Pietro Elia Ometto, Ford Fiesta R5, Orange1 Racing
Alessandro Perico, Mauro Turati, Skoda Fabia R5, P.A. Racing
Andrea Nucita, Marco Vozzo, Skoda Fabia R5, Phoenix Racing
Gabriele Ciavarella, Giuliano Manfredi, Hyundai i20 R5
Elwis Chentre, Fulvio Florean, Hyundai i20 R5, New Driver’s Team

La seconda manche di gara del Rally il Ciocco e Valle del Serchio è cominciata sotto il segno del padrone di casa Paolo Andreucci e della sua Peugeot 208 T16 R5, preparata dal team ufficiale italiano. Il garfagnino ha centrato la vittoria nella Prova Speciale 14, la Careggine 1 di 19,80 chilometri, tornando a mettersi alle spalle tutti i concorrenti del CIR.

Simone Campedelli ha ricominciato bene, siglato il secondo tempo assoluto di speciale a 5"4 dalla Peugeot ufficiale di Andreucci. Il romagnolo tenterà di rifarsi nella giornata odierna dopo aver chiuso a pochi secondi dal vincitore della prima manche di gara.

Inizio di stagione da dimenticare per Umberto Scandola e Skoda Italia Motorsport. Il pilota veronese è stato costretto al ritiro dopo appena 4 settori della prima stage di oggi a causa di un guasto al differenziale sulla sua Fabia R5 numero 2. Davvero un peccato per Scandola, che ieri aveva già dovuto fare i conti con una penalizzazione di 1 minuto per essere arrivato in anticipo a un Controllo Orario.

Oltre a Scandola, anche "Ciava" ha dovuto alzare bandiera bianca dopo la splendida gara di ieri. La sua Hyundai i20 R5 si è fermata nel corso della prova a causa di un guasto meccanico, perché non sembra aver commesso alcun errore di guida.

Terzo tempo assoluto per un grande Andrea Nucita, capace di limitare il gap da Andreucci in appena 7"3. Questo gli ha fatto recuperare tanti secondi su chi lo precede in classifica e oggi, grazie ad altre tre speciali lunghe, potrà recuperare molte posizioni.

Molto bene anche la Hyundai i20 R5 di Elwis Chentre, che ha fatto segnare il medesimo tempo della Skoda Fabia R5 privata di Alessandro Perico, mentre Rudy Michelini, splendido quinto nella giornata di ieri, ha dovuto fare i conti con problemi all'impianto frenante.

Rally il Ciocco e Valle del Serchio - Classifica dopo la PS14

      PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Andreucci/Andreussi Peugeot 208 T16 R5 1.14'23”5
2 Campedelli/Ometto Ford Fiesta R5 EVO +5"4
3 Perico/Turati Skoda Fabia R5 +2'02"1
4 Michelini/Perna Ford Fiesta R5 EVO +2'07"1
5 Chentre/Florean Hyundai i20 R5 +2'47"0
6 Nucita/Vozzo Skoda Fabia R5 +3'07"0 (Pen.1'40")
7 Rusce/Farnocchia Ford Fiesta R5 EVO +3'52"9
8 Ferrarotti/Ciucci Ford Fiesta R5 EVO +4'03"5 (Pen.10")
9 Panzani/Grilli Peugeot 207 S2000 +4'08"4
10 Andolfi/Menchini Abarth 124 Rally +6'55"6
condividi
commenti
Ciocco, PS13: Campedelli ci prova, ma Gara 1 è di Andreucci

Articolo precedente

Ciocco, PS13: Campedelli ci prova, ma Gara 1 è di Andreucci

Articolo successivo

Ciocco, PS15: Andreucci va K.O, Campedelli è il nuovo leader!

Ciocco, PS15: Andreucci va K.O, Campedelli è il nuovo leader!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally il Ciocco e Valle del Serchio
Sotto-evento Gara 2
Autore Giacomo Rauli