Campedelli: "Voglio riscattare il passo falso di Sanremo"

Il pilota dell'Orange 1 Racing è convinto di avere un pacchetto ancora più competitivo rispetto all'anno scorso, quindi punta a migliorare il secondo posto colto all'Adriatico 2016, anche se sa che non sarà semplice.

Campedelli: "Voglio riscattare il passo falso di Sanremo"
Simone Campedelli, Ford Fiesta R5, Orange1 Racing
Simone Campedelli, Pietro Elia Ometto, Ford Fiesta R5, Orange1 Racing
Simone Campedelli, Pietro Elia Ometto, Ford Fiesta R5, Orange1 Racing
Simone Campedelli, Pietro Elia Ometto, Ford Fiesta R5, Orange1 Racing
Simone Campedelli, Pietro Elia Ometto, Ford Fiesta R5, Orange1 Racing
Hayden Paddon, Simone Campedelli, Kalle Rovanpera

Rally dell’Adriatico ovvero, dove tutto è cominciato. Dodici mesi fa il debutto per Simone Campedelli con la Ford Fiesta Brc alimentata a GPL ed uno straordinario secondo posto a pochi secondi dalla vetta. Oggi, un anno dopo, la Pantera alata di Orange1 Racing si ripresenta sugli sterrati delle Marche da protagonista, indicato tra i favoriti d’obbligo della vigilia.

Dopo aver vinto la gara d’apertura del Tricolore, il Rally del Ciocco, ed aver confermato che le straordinarie prestazioni del 2016 erano reali e consistenti. Il primo appuntamento su terra del Tricolore 2017 s’annuncia carico di significati, crocevia di una stagione che prenderà un indirizzo piuttosto che un altro anche in funzione del verdetto di questa gara bella e veloce, sicuramente giocata sul filo dei secondi sugli spettacolari sterrati delle Marche.

Campedelli e Orange1 Racing puntano forte sull’Adriatico e non lo nascondono: "Sono consapevole di quello che abbiamo - racconta Simone Campedelli - e cioè una grande squadra ed una vettura al top. Il percorso a grandi linee è quello dello scorso anno, la conformazione delle speciali ed il tipo di grip di questi sterrati ci sono noti. Nessuna sorpresa da questo punto di vista. Rispetto a dodici mesi fa dispongo di una vettura ancora più competitiva e voglio riscattare il passo falso di Sanremo".

"Non devo pensare tanto ai test pre event che i miei avversari nella corsa al titolo hanno svolto. Rivedrò la mia vettura solo allo shake down pregara e non corro sulla terra da quasi un anno ma, ripeto, voglio concentrarmi solamente sull’ottimo materiale che ho a disposizione. Dodici mesi fa sono arrivato secondo; questa volta voglio provare a vincere, come sempre del resto. Non faccio programmi, so che dovrò dedicare il primo giro di prove a prendere il ritmo ma ci sono abituato!" ha aggiunto.

condividi
commenti
Targa Florio: Gemma Amendolia si è svegliata dopo otto giorni di coma
Articolo precedente

Targa Florio: Gemma Amendolia si è svegliata dopo otto giorni di coma

Articolo successivo

Scandola: "All'Adriatico voglio portare a casa punti pesanti per il campionato"

Scandola: "All'Adriatico voglio portare a casa punti pesanti per il campionato"
Carica i commenti