Adriatico, PS10: Campedelli suona la carica in Gara 2

Il romagnolo con la Ford Fiesta della BRC parte all'attacco nella PS10 precedendo Scandola che è il primo sulla strada con la Skoda Fabia, mentre Andreucci è terzo davanti a Rovanpera che ha staccato il paraurti in una toccata.

Adriatico, PS10: Campedelli suona la carica in Gara 2
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5, Skoda Motorsport Italia
Paolo Andreucci, Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Kalle Rovanpera, Risto Pietilainen, Peugeot 208 T16 R5, Peugeot Sport Italia
Daniele Ceccoli, Piercarlo Capolongo, Ford Fiesta R5

Simone Campedelli rompe l'egemonia di Umberto Scandola all'avvio domenicale di Gara 2 del Rally dell'Adriatico che si corre su terra: il romagnolo con la Ford Fiesta R5 della BRC è stato il più veloce nella PS10 "Laghi 1" di 11,93  km che oggi verrà ripetuta tre volte. Campedelli con il tempo di 7'38"1 ha dato 3" a Umberto Scandola che, avendo vinto ieri Gara 1 con la Skoda Fabia, si è trovato nella condizione di pulire la strada per primo.

Il veronese ha fatto meglio di Paolo Andreucci di sette decimi, ma il toscano con la Peugeot 208 T16 ammette di aver fatto un paio di errori sulla ghiaia per cui ha perso il ritmo. Non ha iniziato al meglio Kalle Rovanpera con l'altra 208 T16: il teen ager finlandese ha pagato un distacco di 4"9, cogliendo il quarto posto, ma avrebbe potuto fare molto meglio se non avesse staccato il parautri  su una curva a sinistra molto insidiosa.

Daniele Ceccoli è quinto con la sua Ford Fiesta R5 e precede Andrea Dalmazzini e Dedo: "Il problema alla pop off di ieri è emerso solo una volta, adesso pare funzionare tutto a dovere. Speriamo bene". Oggi sono in programma sei prove speciali per l'aggiudicazione di Gara 2 nella quarta prova del CIR.

Rally dell'Adriatico - La classifica dopo la PS10

Pos Equipaggio Vettura Tempo/distacco
1. Campedelli - Ometto Ford Fiesta R5 7'38"1
2. Scandola - D'Amore Skoda Fabia 7'41"1
3. Andreucci - Andreussi Peugeot 208 T16 7'41"8
4. Rovanpera - Pietilainen Peugeot 208 T16 7'43"0
5. Ceccoli - Capolongo Ford Fiesta R5 7'48"2
6. Dalmazzini - Albertini Ford Fiesta R5 7'49"0
7. Bresolin - Pollet Peugeot 208 T16 7'50"4
8. Marchioro - Marchetti Peugeot 208 T16 7'53"5
9. Donetto - Menchini Ford Fiesta R5 7'57"6
10. Dedo - Inglesi Skoda Fabia 7'54"9

 

condividi
commenti
Adriatico, 208 Top – fine prima tappa: De Tommaso leader, Ciuffi in rimonta.
Articolo precedente

Adriatico, 208 Top – fine prima tappa: De Tommaso leader, Ciuffi in rimonta.

Articolo successivo

Adriatico, PS11: Scandola non teme la polvere e si scatena

Adriatico, PS11: Scandola non teme la polvere e si scatena
Carica i commenti