Dominio di Davide Uboldi a Imola

Dominio di Davide Uboldi a Imola

Seconda posizione per Ivan Bellorosa

Davide Uboldi al volante di una Norma ME20 BMW ha vinto, dominandolo, il terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Prototipi corsosi sull’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” di Imola. Il pilota comasco ha costruito la sua vittoria partendo veloce, spingendo al massimo nei primi giri e prendendo subito un vantaggio importante sul suo più diretto rivale il bresciano Ivan Bellarosa, al volante della sempre più convincente Wolf GB 08 Honda di classe CN2. “Volevo subito riprendermi la testa del campionato – ha commentato alla fine Davide Uboldi – e quindi sono partito subito forte, tenendo comunque un passo decisamente veloce per tutta la gara. Sono stato al comando dall’inizio alla fine ma la prova odierna ha confermato che c’è molto equilibrio tecnico e che sarà difficilissimo riconquistare il titolo. Bellarosa si era avvicinato ed ho vinto soprattutto perché sono stato più deciso di lui nei doppiaggi”. La gara si è decisa infatti a circa 10’ dal termine quando Uboldi, approfittandosi di un doppiaggio alla variante del Tamburello - quello di Enzo Siciliano (Ligier JS 49) e di Luigi Scalini (Norma), in quel momento in lotta tra loro - ha staccato definitivamente Bellarosa che nel frattempo si era fatto sotto. Il bresciano si era reso protagonista di una serie di giri veloci culminati con la realizzazione del giro record in 1’44”727 ottenuto alla media di 168.70 km/h. Nell’ultima parte di gara poi Ivan Bellarosa ha visibilmente mollato accontentandosi del secondo posto, primo della classe Cn2. “È un vero peccato – afferma Bellarosa – una piccola incertezza in un doppiaggio di due concorrenti, uno dei due era il mio compagno di colori Enzo Siciliano e l’altro era Luigi Scalini, mi ha definitivamente staccato da Uboldi. A Magione sono certo ripasserò al comando della classifica del campionato.” Al terzo posto ha chiuso il bolognese Marco Jacoboni su Lucchini Alfa Romeo di preparazione Audisio & Benvenuto. Per lui una gara tutta all’attacco, dopo essere stato penalizzato ieri nel momento decisivo delle qualifiche da un problema al cambio, in lotta continua con Marco Didaio (Osella PA 21/S Honda CN2 ufficiale), e Franco Ghiotto (Norma M20 EVO BME curata dalla WRC). Per Jacoboni anche uno spettacolare testacoda proprio ad inizio gara nel primo tentativo, poi riuscito, di superare Ghiotto. Subito sotto al podio ha chiuso Marco Didaio, piazzatosi quindi secondo della classe CN2. Il vercellese dell’ Osella ha anche accusato un leggero calo del motore proprio nell’ultima parte di corsa. Alle sue spalle ha chiuso Franco Ghiotto al volante della Norma M20 EVO, con la quale ha avuto un difficile inizio di stagione. Marco Didaio, Osella PA 21/S Honda CN2 ufficiale, è scattato velocissimo al semaforo verde, poi è stato protagonista di un duello serrato con il vicentino della Norma, che è riuscito a passare usando bene l’agilità della sua Osella CN2 in frenata, prima di cedere il terzo posto a Jacoboni sul finale. Risalito fino alla sesta piazza il pugliese Aldo Romano che finalmente ha completato una buona gara al volante della Norma con motore Honda di classe CN2, con la quale ha preceduto il milanese di Concorezzo Marco Maria Visconti sulla Wolf. Ottava piazza per il sempre verde romano Ranieri Randaccio che ha confermato una buona forma della nuova Lucchini con motore BMW, precedendo al traguardo il veneto Marco Biffis che per la prima volta gareggiava ad Imola ed era al volante della Radical Honda, dopo le noie ai freni dei giorni scorsi. A completare la top ten un altro portacolori Avelon Formula, Alberto bassi su Ligier JS 51. Sfortunata la gara dei campani protagonisti della vigilia, Maurizio Arfè, su Osella PA 21/S Honda della Progetto Corsa, e Giovanni Nava, Promec Alfa Romeo, che non sono riusciti a terminare nemmeno il primo giro di gara. Campionato Italiano prototipi, Imola, 23/05/2010 Classifica finale gara 1. Uboldi (Norma M20 BMW) in 35’16”508 alla media di 167.0 km/h 2. Bellarosa (Wolf GB08) a 9”894 3. Jacoboni (Lucchini 07 Alfa Romeo) a 19”306 4. Didaio (Osella PA 21/S Honda) a 40”209 5. Ghiotto (Norma M20 EVO) a 53”687 6. Cataldo ( Norma M20 ) a 1’06”910 7. Visconti ( Wolf GB08) a 1’19”424 8. Randaccio (Lucchini BMW) a 1’20”602 9. Biffis (Radical Honda) a 1’28”963 10. Bassi (Ligier JS51 Honda) a 1 giro Il campionato assoluto dopo 3 gare: 1. Davide Uboldi 43 punti; 2. Bellarosa 42; 3. Jacoboni 28; 4. Ghiotto 19; 5 . Didaio 16.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIP
Piloti Davide Uboldi
Articolo di tipo Ultime notizie