Primo successo stagionale per Davide Uboldi

Primo successo stagionale per Davide Uboldi

Giorgio Mondini ha chiuso la gara in seconda posizione. Ha completato il podio Marco Jacoboni

Con una gara 2 condotta dalla partenza e fino alla bandiera a scacchi Davide Uboldi chiude con una vittoria il secondo round del Campionato Italiano Sport Prototipi, disputatosi nell’autodromo di Vallelunga Piero Taruffi.

Dopo la retrocessione d’ufficio al terzo posto inflitta al poleman Marco Jacoboni (Osella Progetto Corsa), il campione in carica ha imposto la Osella della Uboldi Corse Pata davanti a tutti con le sole emozioni nel finale dove fino al traguardo Giorgio Mondini (Wolf Honda CN2 Best Lap), Walter Margelli (Norma Nannini Racing) e Marco Jacoboni (Osella Honda CN2 Progetto Corsa) hanno chiuso in un secondo e mezzo alle spalle del battistrada.

Una penalizzazione di 2” inflitta a Margelli per un errore alle soste obbligatorie, portava poi sul podio d’ufficio Jacoboni. Sfortunate le gare di Simone Iaquinta (Norma Sport Made in Italy Scuderia Vesuvio), costretto al ritiro dopo aver dovuto subire un’incursione di Jacoboni, poi penalizzato, quando occupava la seconda posizione, così come per il giovanissimo Danny Molinaro che deve fermare la Osella della Progetto Corsa dopo aver lottato per le posizioni da podio con il più esperto Mondini. In testa alla classifica di Campionato si conferma Jacoboni a quota 49, inseguito da Uboldi a -3 e Margelli a -9.

LA CRONACA.
Allo start di gara 2 Uboldi capitalizza subito la migliore posizione in griglia e si lancia al comando davanti a Molinaro e a Iaquinta che dopo aver forzato il sorpasso su Jacoboni riesce a infilare anche l’altro rivale della Progetto Corsa al Curvone guadagnando la seconda posizione. Poco dopo Molinaro deve cedere anche a Jacoboni e Mondini, con il bolognese che si lancia subito all’inseguimento di Iaquinta. Il duello è emozionante con il cosentino che riesce a gestire il minimo vantaggio. Jacoboni non ci sta e prova l’attacco al sesto passaggio sulla Semaforo, ma il contatto è inevitabile come il drive through inflitto poco dopo al pilota della Progetto Corsa. Prima delle soste la gara vede così Uboldi saldamente al comando, Mondini che sale al secondo posto e Molinaro che insegue terzo. Superate le soste ai box il 17enne calabrese è scatenato alle spalle dello svizzero che inizialmente resiste con grande autorità per poi subire il sorpasso. A mettere però la parola fine al duello è il ritiro di Molinaro che arriva al 14esimo giro per il cedimento di un semiasse. In terza posizione si porta così Margelli, ancora una volta in rimonta e con il terzo tempo sul giro dopo Jacoboni ed Uboldi. Il finale è incandescente con un poker d’assi, composto nell’ordine da Uboldi, Mondini, Margelli e Jacoboni, in testa alla gara e tutti raccolti in minimo distacco. Jacoboni, autore del giro più veloce, è scatenato e negli ultimi istanti prova anche l’attacco sulla Norma della Nannini Racing, senza però riuscire nella manovra. Anche se la bandiera a scacchi saluta il ritorno al successo di Uboldi, davanti a Mondini, Margelli e Jacoboni in un solo secondo e mezzo, il terzo gradino del podio arriva in realtà al bolognese della Progetto Corsa per i 2 secondi di penalità inflitti a Margelli per un errore alla soste obbligatorie.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIP
Piloti Davide Uboldi , Marco Jacoboni
Articolo di tipo Ultime notizie