Budapest, Libere 1: Dries Vanthoor si porta subito in vetta

condividi
commenti
Budapest, Libere 1: Dries Vanthoor si porta subito in vetta
Di:
25 ago 2017, 11:31

Dominio Audi nella prima sessione di Libere con la R8 LMS di Vanthoor in testa davanti alla vettura gemella dell'equipaggio Ide-Mies. Terzo tempo per la Lamborghini di Bortolotti-Engelhart, bravi a precedere l'Audi di Stevens-Winkelhock.

Doppietta Audi nella prima sessione di Libere disputata sul tracciato dell'Hungaroring. Dries Vanthoor ha infatti ottenuto la migliore prestazione con il crono di 1'44''086 al volante della R8 LMS #5 del Belgian Audi Club Team WRT precedendo la vettura gemella di Mies ed Ide per appena 11 millesimi.

Dopo le ultime prestazioni poco brillanti, e poco fortunate, torna nelle prime posizioni la Lamborghini Huracan del Grasser Racing. Mirko Bortolotti e Christian Engelhart hanno ottenuto il terzo tempo in ritardo di soli 35 millesimi dalla vetta.

La vettura italiana ha impedito all'Audi di monopolizzare le prime tre posizioni della classifica precedendo la R8 LMS #2 di Will Stevens e Markus Winkelhock, mentre ha decisamente impressionato la performance ottenuta dai leader della classifica Pro-Am Alexander Mattschull e Daniel Keilwitz, quinti al volante della Ferrari 488 GT3 del Rinaldi Racing e davanti alla McLaren #42 di Lewis Williamson e Martin Kodric.

Gli 80 minuti della sessione si sono disputati sotto un cielo limpido e con temperature decisamente estive. La prima metà del turno è stata riservata ai piloti Silver e Bronze, mentre la seconda metà ha visto Dries Vanthoor portarsi subito al comando della classifica dei tempi.

Come sempre ridotti i distacchi tra le varie vetture, con le prime 5 racchiuse in 90 millesimi e ben 17 auto dentro il secondo.

Le vetture della Blancpain GT Series Sprint Cup torneranno a mordere l'asfalto dell'Hungaroring alle 14:15 per affrontare la seconda sessione di Libere.

Articolo successivo
BSS: a Zolder torna il sorriso in casa Kessel Racing

Articolo precedente

BSS: a Zolder torna il sorriso in casa Kessel Racing

Articolo successivo

Budapest, Libere 2: Dries Vanthoor mantiene la vetta della classifica

Budapest, Libere 2: Dries Vanthoor mantiene la vetta della classifica
Carica i commenti