BSS: a Zolder torna il sorriso in casa Kessel Racing

La scuderia ticinese protagonista in positivo della terza tappa della serie Blancpain Sprint in Belgio. Broniszewski e Piccini vincitori di categoria, seguiti dai compagni di squadra Earle e Perel.

BSS: a Zolder torna il sorriso in casa Kessel Racing
Podio Pro Am: i vincitori #39 Kessel Racing TP12 Ferrari 488 GT3: Piti Bhirombhakdi, Carlo Van Dam
#888 Kessel Racing Ferrari 458 Italia GT3: Stephen Earle
#39 Kessel Racing TP12 Ferrari 488 GT3: Piti Bhirombhakdi, Carlo Van Dam
Podio Pro-Am: al primo posto Alexander Matschull, Daniel Keilwitz, Rinaldi Racing, al secondo posto
Kessel Racing Ferrari 458 Italia GT3, dettaglio posteriore
#39 Kessel Racing TP12 Ferrari 488 GT3, dettaglio
#39 Kessel Racing TP12 Ferrari 488 GT3: Piti Bhirombhakdi, Carlo Van Dam
#39 Kessel Racing TP12 Ferrari 488 GT3: Piti Bhirombhakdi, Carlo Van Dam
Podio Pro-Am: al primo posto Alexander Matschull, Daniel Keilwitz, Rinaldi Racing, al secondo posto
#11 Kessel Racing, Ferrari 488 GT3: Michael Broniszewski, Giacomo Piccini

Si è svolta presso il circuito di Zolder la terza manche della Blancpain GT Series Sprint. Il tracciato belga ha rimesso il sorriso in bocca alla Kessel Racing dopo una serie di circostanze sfortunate. La scuderia di Grancia, impegnata con tre Ferrari nel campionato, ha saputo piazzare due macchine sul podio nella categoria PRO-AM.

Partita in 20esima posizione assoluta, la vettura numero 11, portata in pista da Micheal Broniszweski e Giacomo Piccini, ha tagliato il traguardo alla 16esima piazza complessiva, sinonimo di primo posto nella categoria d’appartenenza, ovvero la PRO-AM.

Piti Bhirombhakdi e Carlo Van Dam, scattati due posizioni avanti rispetto ai compagni, hanno concluso la corsa belga in 20esima posizione assoluta, valsa quindi la medaglia d’argento di categoria.

Ha potuto tirare, quindi, un sospiro di sollievo il 43enne polacco dell’équipe ticinese. “In qualifica siamo stati un po’ sfortunati perché gli pneumatici erano più freddi di quanto previsto. È stata una gara molto difficile, ma credo che ora siamo davvero al passo con le nostre reali potenzialità. Speriamo soltanto che questo sia l’inizio di una serie di risultati utili”.

Gioia anche per Stephen Earle e David Perel, vincitori nella categoria Amatori al volante della Ferrari 458 Italia GT3 nonché 26esimi in assoluto.

 

“Ci siamo divertiti davvero tanto a Zolder”, spiega Earle, impaziente di tornare a correre la prossima corsa Sprint a Budapest il prossimo 25 agosto.

“Certo che tornerò, è stato davvero magnifico. Non ho perso troppo tempo nei sorpassi, e questo è il trucco principale secondo me”, ha spiegato il driver americano.

La Kessel Racing ha un solo punto di svantaggio nei confronti della Rinaldi Racing nella classifica Blancpain GT Sprint Series PRO-AM Cup, occupando la seconda posizione.

condividi
commenti
Winkelhock e Stevens guidano il poker Audi nella Main Race di Zolder

Articolo precedente

Winkelhock e Stevens guidano il poker Audi nella Main Race di Zolder

Articolo successivo

Budapest, Libere 1: Dries Vanthoor si porta subito in vetta

Budapest, Libere 1: Dries Vanthoor si porta subito in vetta
Carica i commenti