Abril e Marciello conquistano il primo successo stagionale in Gara 1 a Zandvoort

condividi
commenti
Abril e Marciello conquistano il primo successo stagionale in Gara 1 a Zandvoort
Di:
13 lug 2019, 13:06

Il duo Akka ASP ha conquistato la prima vittoria Blancpain GT World Challenge Europe della stagione nella gara di apertura a Zandvoort.

La #88 Mercedes-AMG ha costruito un vantaggio in entrambi i pit-stop obbligatori per vincere con oltre otto secondi il Grasser Racing Team Lamborghini di Mirko Bortolotti e Christian Engelhart.

La Lamborghini FFF Racing Lamborghini di Marco Mapelli e Andrea Caldarelli ha superato ancora una volta la coppia Black Falcon leader del campionato, Maro Engel e Luca Stolz, centrando il terzo posto.

Leggi anche:

Abril ha mantenuto la prima posizione quando ha imboccato la curva Tarzan, mentre Bortolotti ha mantenuto per un soffio il secondo posto sul compagno di squadra Lamborghini Caldarelli.

La safety car è entrata in pista prima della fine del primo giro dopo che Markus Winkelhock è andato a sbattere alla curva ad alta velocità Rob Slotemakerbocht.

La Sainteloc Audi R8 è andata a sbattere con il posteriore contro le barriere e ha coinvolto la Lamborghini Huracan #19 TSL di Rolf Ineichen. Alla ripartenza, Abril ha mantenuto la prima posizione sulle due Huracan alle sue spalle e ha mantenuto un distacco di poco più di un secondo e mezzo fino all'apertura del pit stop.

Nove dei primi 10 piloti in classifica hanno effettuato il pit al momento dell'apertura della finestra, con la Mercedes Akka ASP ASP Mercedes di Felipe Fraga che ha invece scelto di restare in pista. L'ordine delle prime posizioni è rimasto invariato, con Marciello che ha preso il posto di Abril mantenendo un vantaggio di oltre un secondo su Engelhart al volante della Lamborghini #63.

Pit stop decisamente negativo per la #76 R-Motorsport Aston Martin di Ricky Collard e Marvin Kirchhofer, passata al settimo posto dopo aver occupato la quarta all'inizio della gara. Questo ha permesso alla Mercedes di Maro Engel di innescare una lotta sempre più serrata con Engelhart e Mapelli.

Il trio è stato a distanza ravvicinata per i restanti 16 minuti, con Mapelli il più veloce dei Lamborghini. Engelhart, tuttavia, ha tenuto duro per mantenere il secondo posto davanti a Mapelli, mentre Engel ha preceduto l’ Audi di Ezequiel Perez Companc e Dries Vanthoor per la quarta posizione.

L'impressionante gara di Fraga e del compagno di squadra Timur Boguslavskiy si è conclusa a soli due giri dall'arrivo quando quest'ultimo è scivolato fuori pista alla curva 7. La #90 Mercedes-AMG aveva tenuto il comando della classe Silver per tutta la durata e ha sfidato brevemente i primi quattro prima di finire nella ghiaia.

Hugo de Sadeleer e Aaro Vainio hanno ereditato la vittoria con il sesto posto assoluto nella loro Aston Martin. Phil Keen e Hiroshi Hamaguchi della FFF Racing hanno conquistato una comoda vittoria Pro-Am nella loro Lamborghini Huracan, battendo la Ferrari di Andrea Bertolini e Louis Machiels di oltre sei secondi.

Gli unici concorrenti della classe Am, Florian Scholze e Wolfgang Triller, hanno semplicemente dovuto concludere la gara per conquistare la vittoria alla guida della Ferrari di HB Racing.

Articolo successivo
Abril e Haase conquistano le pole a Zandvoort in condizioni difficili

Articolo precedente

Abril e Haase conquistano le pole a Zandvoort in condizioni difficili

Articolo successivo

Christopher Haase e Simon Gachet dominano Gara 2 a Zandvoort

Christopher Haase e Simon Gachet dominano Gara 2 a Zandvoort
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie BSS
Evento Zandvoort
Sotto-evento Gara 1
Piloti Raffaele Marciello , Vincent Abril
Team AKKA-ASP
Autore Stephen Brunsdon