In Brianza le Ferrari 458 Italia leader scendono a due

In Brianza le Ferrari 458 Italia leader scendono a due

Dietro le “Rosse” di Parrow-Kaffer e Sbirrazzuoli-De Leener, a Monza sbuca una Nissan GT-R Nismo inglese

Il Cavallino resta… rampante sul proscenio dell'Autodromo Nazionale di Monza, anche se con proporzioni inferiori rispetto a quelle esibite nelle prove libere. Dunque, pure le Pre Qualifiche della prova di vernissage della Blancpain Endurance Series 2015, durata un'ora e mezzo e arricchita da ben 56 delle 59 vetture iscritte al campionato, ha visto due Ferrari 458 Italia guardare gli avversari dall'alto in basso.

Le “Rosse” in questione sono quelle di Steven Parrow e Pierre Kaffer (Black Pearl Racing by Rinaldi) e Adrien De Leener e Cédric Sbirrazzuoli (AF Corse), in scia alle quali si è collocata la Nissan GT-R Nismo GT3 del Team RJN affidata a Katsumasa Chiyo, Wolfgang Reip e Alex Buncombe, fra l'altro regina anche della Classe PRO.

Queste vetture sono state capaci di spingersi sino ai tempi di 1'47”583, 1'48”427 e 1'48”550 rispettivamente dopo 25, 29 e 23 passaggi. Fra le protagoniste sin dal Bronze Test della prima mattinata, l'altra Ferrari 458 Italia accudita dalla Kessel Racing per Michael Broniszewski, Alessandro Bonacini e Michael Lyons ha invece cercato e trovato la quarta posizione virtuale (1'48”558).

Ottava piazza “italiana” per l'Audi R8 LMS Ultra che il nostro Marco Bonanomi condivide con Filip Salaquarda e Frédéric Vervisch ed è schierata dalla ISR, mentre la prima classificata della Classe AM è un'analoga supercar tedesca preparata dal Team Parker Racing e portata in pista dagli inglesi Ian Loggie e Julian Westwood.

Poderosa crescita nella lista dei rilievi cronometrici delle Huracán GT3 “ufficiosamente” appoggiate da Lamborghini all'austriaco GRT Grasser Racing Team: Giovanni Venturini, Adrian Zaugg e Mirko Bortolotti sono infatti saliti sino al decimo tempo e Andrew Palmer, Fabio Babini e Jeroen Mul all'undicesimo, pur pagando 1”396 e 1”516 ai battistrada dopo 27 giri del tracciato.

Il verde bolide made-in-Sant'Agata Bolognese non è comunque stato l'unica new entry del weekend, come sappiamo. La migliore delle due nuove R8 LMS è stata la macchina della Phoenix Racing (Christopher Haase, Christian Mamerow e Markus Winkelhock i piloti), che ha battuto la vettura dell'Audi Sport Team WRT (Gregory Guilvert, Edward Sandström ed Edoardo Mortara) esattamente per 0”015 di secondo.

Tra le due Audi, si è piazzata la più efficace delle McLaren 650S, quella accudita dalla Attempto Racing e per due terzi italiana grazie a Ronnie Valori e Alessandro Balzan, affiancati dal giapponese Yoshiharu Mori. Con questo risultato, le tre nuove GT3 esordienti a Monza ce l'hanno fatta ad entrare fra i top 25 delle Pre Qualifiche.

La sessione è stata abbastanza tranquilla, con l'eccezione di due episodi: una bandiera rossa dopo l'uscita di pista della Ferrari 458 Italia dell'AF Corse (Alexander Moiseev, Garry Kondakov e Riccardo Ragazzi), che trascinato alcuni detriti e ghiaia in pista quando mancavano 57 minuti alla fine, e una bandiera gialla alla Prima Variante per altra sporcizia sul nastro d'asfalto sono state le uniche, significative interruzioni dei lavori.

Blancpain Endurance - Monza - Pre Qualifiche

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati BES
Piloti Pierre Kaffer , Alex Buncombe , Cédric Sbirrazzuoli
Articolo di tipo Ultime notizie