24 Ore di Spa: dopo 15 ore comanda la BMW

24 Ore di Spa: dopo 15 ore comanda la BMW

Quattro Audi dietro alla Marc VDS. Villorba in testa alla PRO-AM. Notte tranquilla dopo un avvio a base di botti

A Spa-Francorchamps è arrivata la quiete dopo la tempesta: l'avvio della 24 Ore di quest'anno è stato davvero costellato di incidenti e nelle prime quattro ore i piloti sono stati praticamente di più dietro alla safety car che a gareggiare concretamente.

Un paio di botti sono stati davvero cruenti, come quello all'Eau Rouge che ha coinvolto Danyliw, Demirdjian e Muller, ma si è temuto davvero il peggio quando la direzione gara è stata costretta ad esporre la bandiera rossa in seguito al terribile incidente di Marcus Mahy e Vadim Kogay a Stavelot.

Il primo, che era al volante di una Ferrari del Kessel Racing, è stato portato in ospedale in elicottero dopo essere stato stabilizzato al centro medico, ma per il momento non sono arrivate altre notizie sulle sue condizioni.

Nella notte però la gara è filata via abbastanza liscia e dopo la ripartenza si è arrivati allo scadere della 15esima ora con una sola neutralizzazione di cinque minuti dovuta ad una collisione abbastanza banale tra due vetture.

Al comando delle operazioni c'è la BMW Z4 della Marc VDS superstite, ovvero quella di Luhr/Werner/Palttala, che ha messo in fila il quartetto di Audi che aveva dominato la scena nella prima parte della corsa, con tre di queste che sono ancora nello stesso giro e sono la R8 #1 (Vanthoor/Winkelhock/Rast), rallentata da una foratura, la #2 (Fassler/Lotterer/Treluyer) e la #3 (Mies/Stippler/Nash), mentre la #26 (Ortelli/Sandstrom/Guilvert) paga già un paio di giri.

Problemi per la Mercedes SLS AMG della HTP Motorsport di Schneider/Primat/Verdonck, che è precipitata fuori dalla top ten, mentre è andata decisamente peggio alle due McLaren MP4-12C della ART Grand Prix, che hanno già alzato bandiera bianca, così come la seconda BMW della Marc VDS, il cui radiatore è andato completamente distrutto nell'investimento di una lepre nel corso della notte. Dopo i problemi delle prime ore, ha invece risalito la china la Bentley Continental GT3 di Smith/Kane/Meyrick, rientrata nella top 20.

Per quanto riguarda la classe PRO-AM, al comando c'è l'equipaggio tutto italiano della Villorba Corse, composto da Montermini/Gai/Castellacci/Rizzoli, che precede la BMW della TDS Racing affidata Klingman/Hassid/Catsburg/Thiriet. Nel Trofeo Gentlemen in cima al gruppo c'è la Ferrari #51 della AF Corse con Mann/Talkanitsa/Guedes/Mezard.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati BES
Evento Spa-Francorchamps
Circuito Spa-Francorchamps
Piloti Lucas Luhr , Markus Palttala , Dirk Werner
Articolo di tipo Ultime notizie