A Barcellona “remuntada” da sogno per Alex Fontana e Emil Frey Racing

condividi
commenti
A Barcellona “remuntada” da sogno per Alex Fontana e Emil Frey Racing
Di:
3 ott 2017, 14:36

È buona la prima a tinte… rossocrociate per il driver ticinese sul circuito di Montmeló, risalito dalla 50esima all’11esima posizione. “Lavoro fantastico da parte di tutto il team, che ritmo in gara!”

Alex Fontana, Emil Frey Racing
Alex Fontana, Emil Frey Racing
#14 Emil Frey Racing Jaguar: Alex Fontana, Stéphane Ortelli, Norbert Siedler
#14 Emil Frey Racing Emil Frey Jaguar G3: Lorenz Frey, Stéphane Ortelli, Albert Costa
#14 Emil Frey Racing Emil Frey Jaguar G3: Lorenz Frey, Stéphane Ortelli, Albert Costa
#14 Emil Frey Racing Emil Frey Jaguar G3: Lorenz Frey, Stéphane Ortelli, Albert Costa
Emil Frey Jaguar Racing
Emil Frey Jaguar Racing, Silverstone
Emil Frey Jaguar Racing, Jonathan Hirschi
Emil Frey Jaguar Racing, Silverstone, BES
#14 Emil Frey Jaguar Racing, Jaguar G3: Lorenz Frey, Stéphane Ortelli, Albert Costa
#14 Emil Frey Racing Jaguar: Alex Fontana, Stéphane Ortelli, Norbert Siedler
#14 Emil Frey Racing Jaguar: Alex Fontana, Stéphane Ortelli, Norbert Siedler

È un ritorno al sorriso a tinte rossocrociate per Alex Fontana nell’ultimo appuntamento stagionale della Blancpain GT Series sul circuito di Montmeló. Il giovane pilota ticinese ha cambiato casacca per l’atto finale, sposando la causa della Emil Frey Racing.

A bordo della Jaguar G3 numero 14 dell’equipe di Safenwil, in coabitazione con Stéphane Ortelli e Norbert Siedler, Alex si è contraddistinto fin dalle prove libere, nelle quali ha saputo immediatamente trovare il giusto feeling con la vettura sia in condizioni da asciutto sia sul bagnato.

Il fine settimana catalano non era però partito con il piede giusto per l’equipaggio dell’elvetico. Nel turno di qualifiche, infatti, il bolide di Emil Frey ha subìto la rottura del semiasse, costringendo il trio a partire in fondo allo schieramento.

Ereditato il volante in 27esima posizione da Ortelli, Fontana ha dato vita ad una splendida rimonta fino alla 14esima piazza, per poi passare il volante a Siedler, che ha compiuto gli ultimi tre sorpassi, per tagliare il traguardo in 11esima posizione.

 

“È stata una corsa molto intensa. Il circuito di Barcellona è un tracciato al quale sono molto legato, avendoci vinto il primo titolo in Formula 3 Open nel 2011 oltre ad aver provato per la prima volta una Formula 2 e una GP3”, esordisce il 25enne luganese.

Il debutto in Spagna con la scuderia elvetica suona quindi di buon auspicio per un futuro tutto… rossocrociato. “Viste le coincidenze spero che l’esordio con Emil Frey Racing sia un buon auspicio per il futuro. Come ho trovato il team? Di altissimo livello e il lavoro effettuato per rendere competitiva la vettura rispetto alla concorrenza è stato davvero incredibile. L’ottimo ritmo in gara ci ha permesso di rovesciare un week end iniziato con la rottura del semiasse”.

E ancora: “Ci terrei a ringraziare tutto l’equipaggio della Emil Frey Racing e i miei due compagni d’avventura Stéphane (Ortelli, ndr) e Norbert (Siedler, ndr). Abbiamo dato il massimo in ogni occasione e, oltre a svolgere un gran lavoro in pista, ci siamo anche divertiti, creando un ottimo clima all’interno del team”.

 

La stagione GT è conclusa? “Sì, ma non avrò tempo di annoiarmi perché da ora sono totalmente concentrato sul finale di stagione nel Chinese Touring Car Championship con KIA la Motors per sviluppare il progetto K3”, ha concluso un soddisfatto Alex Fontana.

Articolo successivo
Fotogallery: la Lamborghini trionfa nella Blancpain GT Series

Articolo precedente

Fotogallery: la Lamborghini trionfa nella Blancpain GT Series

Articolo successivo

I colori Orange1 dal Team Lazarus alla Emil Frey Racing?

I colori Orange1 dal Team Lazarus alla Emil Frey Racing?
Carica i commenti