Zanardi: "Possiamo collocare in alto i nostri obiettivi"

condividi
commenti
Zanardi:
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
22 lug 2015, 17:37

Alex sembra molto ottimista alla vigilia del weekend della 24 Ore di Spa, che correre con Spengler e Glock

Alex Zanardi, ROAL Motorsport
#9 ROAL Motorsport BMW Z4: Timo Glock, Alex Zanardi, Bruno Spengler
Timo Glock, Alex Zanardi e Bruno Spengler, ROAL Motorsport
Timo Glock, Alex Zanardi, Bruno Spengler testano la BMW Z4 GT3 per il team ROAL Motorsport
Timo Glock, ROAL Motorsport
Alex Zanardi, ROAL Motorsport

Alla 67esima edizione della classica competizione di durata 24 Ore di Spa-Francorchamps, la BMW festeggia un anniversario speciale: cinquant'anni fa il costruttore bavarese ha ottenuto la prima di 21 affermazioni nella corsa belga con i piloti Pascal Ickx e Gérard Langlois van Ophem al volante di una BMW 1800 Tisa.

Della lunga lista di successi BMW nella maratona delle Ardenne, tre sono stati conquistati da Roberto Ravaglia, responsabile del BMW Team ROAL Motorsport: nel 1985 con la coupè 635Csi, nel 1988 con la M3 e nel 1994 con la 320i. Valida per la Blancpain Endurance Series, la 24 Ore di Spa prende il via giovedì 23 luglio con la sessione di prove libere, seguita dalle pre-qualifiche, dalla qualifiche e dalle qualificazioni in notturna, quest'ultime con inizio alle 22.15. Venerdì 24 si svolge la super pole riservata alle 20 vetture meglio classifiche nelle qualificazioni.

Alla 24 Ore di Spa 2015, la BMW affronta una sfida tecnologica e sportiva davvero affascinante, mai tentata prima da un costruttore: gareggiare con un equipaggio formato da un pilota disabile e due normodotati. Si tratta di quello che è già stato definito il "dream team": Alessandro Zanardi, il canadese Bruno Spengler, campione del DTM, e il tedesco Timo Glock, ex pilota di Formula 1. La vettura è la speciale BMW Z4 GT3 numero 9 modificata con soluzioni innovative da BMW Motorsport e ROAL Motorsport per permettere il pilotaggio anche a Glock e Spengler.

Alessandro Zanardi: "Non vedo l'ora di affrontare questa avventura. Grazie a BMW e a ROAL Motorsport ho adesso l'opportunità di coronare un desiderio. Io, Spengler e Glock siamo molto caricati e preparati per questo fine settimana, la nostra Z4 GT3 numero 9 è davvero eccezionale. Il pacchetto globale di piloti, vettura, squadra e ingegneri è quanto di meglio si possa avere. Naturalmente siamo consapevoli che le corse sono imprevedibili, particolarmente quelle di ventiquattro ore. Tuttavia, possiamo collocare verso l'alto i nostri obiettivi. Sarei felice, ma non sorpreso, se finissimo tra i primi cinque. Ognuno di noi ha dimostrato di avere le prestazioni per raggiungere questo obiettivo. Ciò che dobbiamo fare ora è mettere tutto questo insieme come una squadra e ottenere un risultato che renda la BMW orgogliosa".

Prossimo articolo BES