GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
51 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
73 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
2 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
16 giorni
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
15 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
21 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
FP1 in
10 giorni
IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
16 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
37 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
1 giorno
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
24 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
65 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
121 giorni

Nissan chiede un risarcimento di oltre 80 milioni a Ghosn

condividi
commenti
Nissan chiede un risarcimento di oltre 80 milioni a Ghosn
Di:
12 feb 2020, 10:17

La Casa giapponese avvia una causa civile nei confronti dell'ex manager per cercare di recuperare parte dei danni economici fatti da Ghosn.

Per Carlos Ghosn i guai sembrano non avere fine. Nissan ha avviato una causa civile nei confronti del suo ormai ex boss, con una richiesta di risarcimento danni pari a 82,5 milioni di euro (10 miliardi di yen) con un procedimento giudiziario presso il tribunale di Yokohama.

Questo procedimento è stato voluto fortemente dalla Casa giapponese per cercare di recuperare, almeno in parte, i danni a livello economico fatti dall'ex manager per cattiva condotta e attività fraudolenta, considerando i pagamenti per l'acquisto di abitazioni all'estero o l'uso privato di mezzi aziendali, senza tralasciare quote di denaro utilizzate per finanziare le attività della sorella.

Sembra però che le richieste di indennizzo di Nissan siano destinate ad aumentare con il passare del tempo, anche perché questa causa civile va ad aggiungersi a quella già avviata nelle Isole Vergini 6 mesi fa per i pagamenti non autorizzati per l'acquisto di uno yacht di lusso e il conseguente risarcimento.

Oltre a queste cause, c'è da aggiungere la volontà di Nissan di recuperare i soldi spesi per il pagamento delle multe comminatele dalle autorità giapponesi per il controllo dei mercati finanziari, ma anche per le sanzioni ricevute dalla società ricevute per la cattiva condotta di Ghosn quando ancora era a capo del gruppo.

Nissan potrebbe rincarare ulteriormente la dose già di per sé pesantissima intentando un'ulteriore causa per le perdite finanziarie dovute alla condotta scorretta dell'ex manager. La Casa aveva già rivelato le sue intenzioni poche ore dopo la fuga di Ghosn da Tokyo per tornare in Libano.

Articolo successivo
Motor1Days: quarta edizione a Modena il 16 e 17 maggio

Articolo precedente

Motor1Days: quarta edizione a Modena il 16 e 17 maggio

Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1 , Prodotto
Autore Giacomo Rauli