Heidfeld: "La Battista in pista va oltre l'immaginazione"

Il tedesco pilota collaudatore e development driver di Automobili Pininfarina Nick Heidfeld ha portato per la prima volta in pista la Battista hyper-GT Nardò Technical Center scoprendo le sorprendenti caratteristiche di questa vettura elettrica a trazione integrale da 1.900 CV.

Heidfeld: "La Battista in pista va oltre l'immaginazione"

Nick Heidfeld ha portato in pista per la prima volta la Pininfarina Battista hyper-G nell'ambito dello sviluppo del prototipo, in corso presso il Nardò Technical Center.

Il pilota tedesco che corre in FE ha svolto un ruolo chiave nello sviluppo della Battista sin dall'inizio del progetto. Nel 2019 si è unito ai tecnici di Automobili Pininfarina per fornire per un feedback sull'ergonomia di un prototipo fisico, anziché virtuale.

Poco dopo, Nick si è messo alla guida di un simulatore, con il compito di supportare la messa a punto dinamica della hyper-GT elettrica a trazione integrale da 1.900 CV.

Heidfeld ha contribuito al perfezionamento delle impostazioni del telaio e alla taratura del software su misura della Battista, in vista dell'entrata in produzione dell'hyper-GT in Italia nell'estate del 2021.

Nick Heidfeld ha dichiarato: "È stato davvero straordinario sperimentare la Battista in pista per la prima volta. Con il prototipo in fase avanzata di sviluppo, stiamo testando la vettura a circa l'80 per cento del suo potenziale, le prestazioni e l'accelerazione sono già oltre ogni possibile immaginazione".

"Ciò che mi ha davvero sorpreso è stato il senso di naturalezza con cui la Battista affronta la pista. Stiamo creando una hyper-GT da godere a tutte le velocità, ma qui a Nardò il controllo in curva e la velocità che abbiamo raggiunto sono stati eccezionali. Il controllo della trazione minimo e l'avanzato sistema di controllo dinamico sono attivi in questa fase di sviluppo del prototipo, ma c'è ancora tanta aderenza da sfruttare".

"Era la prima volta che guidavo sulla pista handling di Nardò, quindi ho dedicato anche del tempo a guardare online i filmati dei giri per acquisire familiarità con il layout. Ho capito subito che non sarebbe servito a molto, perché l'accelerazione della Battista è di un altro livello anche rispetto alle auto da strada più veloci al mondo".

"Per raggiungere il nostro obiettivo di offrire una hyper-GT, ossia una vettura che possa essere apprezzata ovunque e in tutte le condizioni, stiamo sviluppando la Battista con due combinazioni di pneumatici. Michelin Pilot Sport Cup 2R è il nostro pneumatico prestazionale preferito che, se abbinato ai cerchi leggeri "Impulso", offre una combinazione eccezionale di massima aderenza e sensibilità, perfetta per un circuito di gara".

"Devo dire, in tutta onestà, che guidare il prototipo Battista ha superato di gran lunga le mie aspettative. Qualcosa di mai sperimentato prima d'ora. Non vedo l’ora di provare la vettura anche fuori dalla pista, nelle curve sulle strade di montagna".

Nick Heidfeld
Nick Heidfeld
1/5

Foto di: Pininfarina

Prototipo Battista
Prototipo Battista
2/5

Foto di: Pininfarina

Prototipo Battista
Prototipo Battista
3/5

Foto di: Pininfarina

Prototipo Battista
Prototipo Battista
4/5

Foto di: Pininfarina

Nick Heidfeld
Nick Heidfeld
5/5

Foto di: Pininfarina

condividi
commenti
Bugatti: la vera storia della nascita del mito
Articolo precedente

Bugatti: la vera storia della nascita del mito

Articolo successivo

Gordon Murray presenta la supercar T.50s Niki Lauda

Gordon Murray presenta la supercar T.50s Niki Lauda
Carica i commenti