Ghirelli ringrazia la Federazione dopo il titolo Auto GP

Ghirelli ringrazia la Federazione dopo il titolo Auto GP

"Mi ha dato l'opportunità di portare il suo vessillo in campo internazionale" ha detto

Vittorio Ghirelli, diciannovenne di Roma, si è laureato lo scorso weekend Campione 2013 di Auto GP, la serie ideata da Enzo Coloni che ha attirato l'attenzione di ex piloti di Formula 1 come Narain Karthikeyan, che sino all'ultima gara è stato in corsa per il titolo assieme al giapponese Kimiya Sato e a Sergio Campana, oltre allo stesso Ghirelli. Un campionato molto combattuto che ha visto il portacolori della Federazione trionfare anche nella classifica riservata ai driver Under 21. Il Progetto Giovani ACI-CSAI continua, così, a riscuotere successi in ambito internazionale, in una serie legata a doppio filo con i campionati tricolori, infatti, Alessio Rovera, Campione Italiano in Formula ACI-CSAI Abarth sarà tra i protagonisti dei test di fine stagione di Auto GP il prossimo 28 ottobre sul circuito di Jerez de la Frontera. Ghirelli, dopo la vittoria finale ha voluto ringraziare la Federazione: "I miei risultati ed il mio impegno costante mi hanno aiutato ad entrare nel Progetto Giovani, un onore che spero possa continuare anche nelle prossime stagioni. Il mio ringraziamento va al team che quest'anno è stato perfetto ed è stato costretto, a volte, a passare intere nottate nei box per risolvere qualche problema, alla mia famiglia che mi sostiene da quando ho iniziato a correre e mi permette ogni anno di continuare questa avventura e anche la Federazione che mi ha dato l'opportunità di portare il suo vessillo in campo internazionale". Il romano ha poi scherzato sull'impegno che aspetta Alessio Rovera: "A livello tecnico non posso dare troppi consigli a Rovera, sono segreti che mi tengo stretti". Ghirelli ha chiuso la sua stagione con 2 vittorie, 6 secondi posti e 3 terzi posti ma l'inizio non era stato così confortante: "La stagione non era iniziata nel migliore dei modi. A Monza ero in difficoltà ed eravamo tutti molto vicini. La trasferta in Marocco poi, con il circuito cittadino di Marrakech, non è stata per nulla semplice. A Budapest, nella terza gara stagionale ero già in ritardo, ma proprio lì è arrivata la svolta con la prima vittoria che mi ha dato molta fiducia e tanti risultati utili consecutivi".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Vittorio Ghirelli
Articolo di tipo Ultime notizie