Monza apre la doppietta italiana dell'Auto Gp

Monza apre la doppietta italiana dell'Auto Gp

Dopo il tracciato brianzolo, la serie di Enzo Coloni sarà di scena ad Imola a fine giugno

Approda in Italia l’Auto GP con due appuntamenti di grande prestigio: Monza, nel prossimo weekend, ed Imola, a fine giugno. Una ghiotta doppia occasione per gli appassionati italiani, che potranno così vedere da vicino i loro beniamini. E sono tanti i piloti tricolori interessati alla categoria promossa da Enzo Coloni. Quest’anno, nelle prime 3 trasferte stagionali, ben 10 driver italiani sono al volante delle potenti Lola-Zytek da 550 cv. Classifica alla mano per ordinarli, ecco i loro nomi: Kevin Giovesi, Andrea Roda, Michele La Rosa, Michela Cerruti, Giuseppe Cipriani, Vittorio Ghirelli, Loris Spinelli, Francesco Dracone, Sergio Campana e Niccolò Schirò. Ed alcuni di essi sulla pista brianzola giocheranno in casa, davanti al loro pubblico. Il campionato sbarca a Monza con 3 trasferte già in archivio. In testa alla classifica c’è Kimiya Sato (Euronova), che ha vinto 3 delle 6 gare disputatesi, andando a podio tutte le volte. Il giapponese vanta 114 punti, contro i 75 del più diretto inseguitore, Tamas Pal Kiss (Zele Racing). L’ungherese, che ha vinto la sua prima gara in Auto GP a Le Castellet, ha sopravanzato Markus Pommer (Super Nova), autore di un fine settimana difficile in Ungheria, fuori dal podio in entrambe le occasioni. Sato però dovrà disertare una trasferta, quella di Zeltweg a luglio, data la concomitanza con la GP2 ad Hockenheim. Ai piedi del podio virtuale del campionato ci sono due italiani, Kevin Giovesi ed Andrea Roda. Il primo, portacolori della Eurotech, è stato in grado di aggiudicarsi 2 pole position (Marrakech e Le Castellet), ma in quelle gare non ha avuto altrettanta fortuna. Il successo però per lui è arrivato a Le Castellet, in gara 2, quando sotto la pioggia si è involato solitario verso la sua prima affermazione nella serie. Meno fortunato invece Roda. Il comasco si è visto sfuggire di mano il 2° posto nella corsa inaugurale per un’uscita all’ultimo giro, mentre a Le Castellet a negargli il podio è stato un problema al pit-stop. In Ungheria è finalmente arrivato il 3° posto in gara 1, che ha coronato l’impegno di Andrea in questi 2 anni nella categoria. Grande alternanza sul podio in queste prime 6 gare, con ben 9 piloti che hanno portato a casa una coppa. Hanno sicuramente sorpreso Michele La Rosa e Giuseppe Cipriani che a Marrakech sono stati in grado di gestire una gara difficile, che ha premiato la loro regolarità. La Rosa, che quest’anno si affida al team Euronova per il team MLR71, ha conquistato la piazza d’onore, mentre Cipriani all’ultimo giro ha riportato sul podio il team Ibiza. Nell’ultima trasferta (Hungaroring) è salito sul podio anche Sam Dejonghe. Il belga, al top nei test di Valencia con il record della pista, ha potuto così raccogliere la sua prima coppa in campionato, dopo un veloce apprendistato assistito dal team Virtuosi UK. La squadra inglese in un solo fine settimana è così tornata sul podio grazie a Roda e Dejonghe, con un risultato che mancava dal 2012 (con Pal Varhaug). Proprio a Budapest si è rivisto in azione il campione 2013, Vittorio Ghirelli, che in un fine settimana altalenante ha portato a casa un podio in gara 2 dietro Sato, con cui lo scorso anno si era giocato il titolo. Tra i primi 10 in classifica la gioia del podio è mancata invece per l’alfiere Super Nova, Michela Cerruti. La pilota lombarda sta portando a termine un apprendistato positivo, ma la sorte non le è stata sinora amica. A Marrakech è rimasta bloccata dalla safety car, senza la quale avrebbe lottato per il podio. Tutto male poi per lei a Budapest. Mentre era 5°, è rientrata per il pit-stop, ma si è trovata davanti il compagno Pommer, che aveva sbagliato giro di rientro, vanificando non solo la sua gara, ma anche quella di Michela. La sua sfida è adesso rivolta alle prossime 2 gare, Monza e Imola, tracciati di casa che ben conosce. Meritano una menzione anche Yoshitaka Kuroda, che ha disputato 2 gare con Zele Racing, ma che a Monza sarà impegnato con Euronova, e Loris Spinelli (Eurotech). Quest’ultimo è al debutto con le monoposto, e nonostante le difficoltà nel gestire 550 cavalli, sta facendo notevoli passi in avanti: nella seconda parte di stagione potrà esprimersi al meglio. Appuntamento dunque a Monza.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Articolo di tipo Ultime notizie