Leal in pole dopo una qualifica al cardiopalma

Leal in pole dopo una qualifica al cardiopalma

Una bandiera rossa a 3' dalla fine rimanda dentro tutti con un giro solo da sparare

Prima pole position in Auto GP per Julian Leal, al termine di una sessione da batticuore in cui una bandiera rossa, causata da un’uscita di Stefano Bizzarri, ha rimandato i piloti in pista con soli tre minuti per migliorare, per di più su una pista che si stava asciugando dopo un iniziale scroscio di pioggia. Il colombiano ha sfruttato al meglio il lavoro della Trident Racing, che è riuscita a metterlo davanti al gruppo alla ripartenza: questo gli ha permesso di essere l’unico, insieme a Giacomo Ricci, a terminare il primo giro lanciato prima della bandiera a scacchi, guadagnando un altro tentativo che è stato fondamentale visto che le condizioni della pista miglioravano di minuto in minuto. Leal ha preceduto Piscopo, staccato di un solo decimo e velocissimo anche nella prima parte della sessione, prima dell’interruzione. Il leader di campionato partirà così dalla prima fila, ben sei posizioni più avanti del suo rivale principale, Romain Grosjean. Terza piazza e seconda fila per Jonny Reid, che dopo la pole di Brno e il terzo posto di Spa conferma il suo feeling con la vettura in qualifica. Il neozelandese ha preceduto Duncan Tappy, che lo affiancherà in seconda fila, per soli 4 centesimi. Terza fila e ottima prestazione al debutto per Giacomo Ricci, quinto davanti a Jan Charouz e Fabio Onidi. Da sottolineare anche le buone prestazioni di Alexander Sims: il rookie del team Charouz-Gravity Racing è stato nelle prime posizioni per gran parte della sessione, ma nell’ultimo giro, quello in cui tutti hanno migliorato, ha commesso un errore nell’ultimo settore. AutoGp, Los Arcos, 25/09/2010 Classifica Prove di Qualificazione 1. Julian Leal (TRIDENT RACING) 1’30”322 2. Edoardo Piscopo (DAMS) 1’30”421 3. Jonny Reid (SUPERNOVA) 1’31”137 4. Duncan Tappy (DAMS) 1’31”177 5. Giacomo Ricci (RP MOTORSPORT) 1’31”363 6. Jan Charouz (CHAROUZ-GRAVITY RACING) 1’31”659 7. Fabio Onidi (LAZARUS) 1’32”082 8. Romain Grosjean (DAMS) 1’32”182 9. Carlos Iaconelli (DURANGO) 1’32”225 10. Alexander Sims (CHAROUZ-GRAVITY RACING) 1’32”331 11. Adrien Tambay (CHAROUZ-GRAVITY RACING) 1’32”439 12. Luca Filippi (SUPERNOVA) 1’32”443 13. Natacha Gachnang (CHAROUZ-GRAVITY RACING) 1’34”064 14. Stefano Bizzarri (RP MOTORSPORT) 1’40”826 Tutti su Lola B05/52 Julian Leal:Sono contentissimo, non solo per la pole in sé ma anche per l’importanza che ha su questa pista. Non credo che sorpassare sarà facile in gara, per cui partire davanti è fondamentale. Ho fatto un giro perfetto, senza sbavature, e devo ringraziare il team perché mi ha permesso di avere un giro in più rispetto agli altri, è stato molto importante”. Edoardo Piscopo:Sono stato in testa per quasi tutta la sessione, per cui perdere la pole brucia un po’ ma sono comunque contento della prima fila, soprattutto contando che rispetto a Julian ho avuto un giro in meno. Anche la mia posizione rispetto a Grosjean è buona, per cui direi che finora il weekend è stato ottimo”. Jonny Reid:È stata una sessione difficilissima, quando rientri in pista e sai che hai solo un giro è sempre un terno al lotto, puoi solo dare il massimo e io ho fatto tutto bene. Mi ha ricordato un po’ i tempi dell’A1 GP, con quel format avere un solo tentativo era la normalità e può darsi che quell’esperienza oggi mi abbia aiutato”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Julian Leal
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag lifestyle