L'Auto GP sembra aver stregato Stephane Ratel

L'Auto GP sembra aver stregato Stephane Ratel

Per il futuro quindi non esclude una nuova collaborazione dopo quella di Silverstone

Lo scorso weekend il campionato Auto GP per la prima volta si è unita al Blancpain Endurance Series a Silverstone, una delle categorie Gran Turismo più importanti al mondo organizzata dalla SRO di Stephane Ratel, creatore della serie che ha anche premiato i piloti Auto GP in gara 1 sul podio. Ratel ha condiviso alcuni suoi pensieri sulla serie organizzata da Enzo Coloni. Le sono piaciute le gare Auto GP a Silverstone? "Certamente. È stato un bello spettacolo che ha messo in mostra un buon livello sia dal punto di vista del talento dei piloti che della velocità delle macchine che sono presenti sulla griglia di partenza. La serie esiste ormai da molti anni ed ha solide fondamenta. Enzo e Paolo Coloni sanno ovviamente come muoversi all’interno del motorsport e questo campionato ne è la dimostrazione". Cosa la ha maggiormente impressionata dell’Auto GP? "Decisamente il rumore! Le monoposto Auto GP sono belle dal punto di vista estetico e veloci. Oltre all’appagamento della vista sono un godimento per il suono del motore Zytek da 550 cavalli, che piace moltissimo agli spettatori". Pensa che il formato di gara dell’Auto GP possa essere ideale per essere inserito in un contest che preveda anche gare di Formula 3 e GT? "Si, perché il campionato Auto GP ha offerto un grande valore alla Blancpain Endurance Series lo scorso week-end. C’è bisogno di avere differenti cose da vedere e da fare durante il fine settimana per rendere appagante lo spettacolo per il pubblico che viene in circuito, ma anche quello che segue le gare in TV da casa. Numerosi piloti lottano duramente sia in GT che nelle monoposto e questo è molto bello da vedere in un circuito che ospita anche la Formula 1. Non vediamo nessun problema nell’avere insieme la Formula 3 Inglese e l’Auto GP in futuro, perché dall’esperienza di Silverstone, dove c’era anche il campionato NEC, abbiamo avuto riscontri molto positivi". In chiusura, come giudica l’Auto GP in confronto con le altre categorie propedeutiche alla F1 nel mondo del Motorsport? "Per ciò che ho visto l’Auto GP è un notevole banco di prova per i piloti professionisti. Le monoposto sono grandi e hanno molta potenza, un mix ideale per i ragazzi che provengono dalla Formula 3, ed è per loro un’ottima proposta sia dal punto di vista commerciale che sportivo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Articolo di tipo Ultime notizie