L’Auto GP introduce l’Overboost per il 2012

L’Auto GP introduce l’Overboost per il 2012

I piloti avranno a disposizione un surplus di potenza di 50 CV da gestire in 10 occasioni durante la gara

L’Auto GP continua a sfornare novità in chiave 2012. L’organizzatore, che per accrescere il valore propedeutico del campionato ha già introdotto il pit-stop obbligatorio anche in Gara 2, ha infatti deciso di lanciare un’altra novità per la prossima stagione: un Overboost di potenza che sarà a disposizione dei piloti in entrambe le gare del weekend. Grazie a un pulsante sul volante, i protagonisti della Serie potranno infatti attivare una speciale modalità del motore che darà loro un surplus di potenza di 50 CV. Tale modalità sarà a loro disposizione per sole 10 volte a gara, fatto che obbligherà i piloti a scegliere con cura le occasioni in cui attivarlo. L’obiettivo non è soltanto quello di facilitare i sorpassi (l’Overboost potrà anche essere utilizzato per difendersi da un attacco altrui), bensì quello di abituare i piloti a gestire le opportunità strategiche offerte da questa iniezione di potenza, allenandosi così al meglio per quello che troveranno in F1, dove con KERS e DRS queste possibilità addirittura raddoppiano. Non si tratta comunque dell’ultimo annuncio in vista della prossima stagione: lo staff del campionato sta infatti lavorando ad altre novità che renderanno il pacchetto 2012 dell’Auto GP ancora più interessante. Enzo Coloni:Il test del campione 2011 Ceccon con la Toro Rosso ha evidenziato come l’Auto GP sia ormai una realtà tenuta d’occhio dai team del Circus. La precisione con cui Kevin ha svolto il lavoro tecnico affidatogli dal team italiano ha anche dimostrato come la preparazione fornitagli dal campionato sia stata ottima, ma il nostro obiettivo è continuare a migliorare, da ogni punto di vista. Per questo per il 2012 abbiamo in programma una serie di modifiche che renderanno l’Auto GP una scuola per la F1 ancora migliore di quanto già non sia. Dopo l’aggiunta del pit-stop anche in Gara 2, l’introduzione dell’Overboost è un altro passo importante in questa direzione: i piloti si troveranno a gestire la stessa situazione che il KERS ha portato in F1, e dovranno imparare a gestire strategicamente le opportunità che offre. Avevamo anche pensato all’introduzione di un’ala mobile come il DRS, dal punto di vista tecnico sarebbe stato meno costoso e meno complesso, ma è un’idea che alla fine abbiamo cassato per questioni di sicurezza. In F1 il sistema funziona perché le aree in cui utilizzare il sistema sono regolamentate e controllate elettronicamente dalla FIA, ma questo al di fuori del Circus non è possibile. Saremmo stati costretti a lasciare i piloti liberi di usare l’ala mobile ovunque volessero, e riteniamo che questo avrebbe introdotto un fattore di rischio inaccettabile. L’Overboost, dunque, rappresenta a maggior ragione la miglior soluzione possibile”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Articolo di tipo Ultime notizie