Grosjean vince e sale in testa al campionato

Grosjean vince e sale in testa al campionato

Edoardo Piscopo, solo decimo in gara 2, ora lo insegue ad un punto di distacco

Terza vittoria per Romain Grosjean nell’Auto GP: il pilota francese ha dominato la seconda gara sul circuito di Navarra, vincendo agevolmente nonostante partisse soltanto dalla sesta piazza in griglia. La rimonta di oggi ha permesso al francese di concludere la rincorsa alla leadership del campionato, che ora guida con un solo punto di vantaggio su Piscopo. L’inizio della gara non è comunque stato facilissimo per il francese che ha prima dovuto evitare la vettura di Jonny Reid, avviatosi lentamente, e poi si è accodato a Luca Filippi, a sua volta alle spalle di Giacomo Ricci e Natacha Gachnang. La giovane elvetica del team Charouz-Gravity Racing, alla prima partenza al palo nell’Auto GP, non solo è partita bene ma ha dato del filo da torcere agli avversari: dopo essere stata passata da Ricci alla fine del primo giro ha trovato un ritmo decisamente migliore di quello che aveva avuto nel resto del weekend e ha mantenuto la seconda piazza fino all’ottavo giro, quando è stata passata da Grosjean, che si è poi lanciato alla caccia dell’italiano, operazione eseguita con successo al 14° passaggio sul rettilineo principale. Da lì l’ex pilota del team Renault F1 ha avuto vita facile, allungando al ritmo di circa 1” al giro. Alle sue spalle si è scatenata una bella lotta per il secondo posto fra Giacomo Ricci e Jan Charouz: mentre il pilota italiano lottava con una vettura resa instabile dall’usura delle gomme posteriori, Charouz gli è arrivato alle spalle dopo una fantastica rimonta dal 9° posto. Il ceco era decisamente più veloce di Ricci e lo ha passato all’ultima curva del giro 16, ma subito dopo ha avuto un problema al cambio che ha permesso al pilota della RP Motorsport di ripassare. Charouz lo ha pressato per i due giri successivi e i due sono entrati appaiati nell’ultima curva prima del traguardo: sotto la bandiera a scacchi ha prevalso Ricci al fotofinish, con solo 17 millesimi di vantaggio. Ai piedi del podio ancora una volta Duncan Tappy: il pilota britannico ha approfittato di un incidente causato dall’irruenza di Alexander Sims, che in un tentativo di sorpasso ha urtato col posteriore Luca Filippi, mettendo fine alla gara di entrambi; un vero peccato perché il rookie britannico in partenza era riuscito a risalire fino al sesto posto dall’undicesimo di partenza. Sims ha preceduto Adrien Tambay, bravissimo a risalire dal 13° posto con una gara molto consistente, e Jonny Reid. Giornata poco fortunata per il vincitore di Gara 1, Julian Leal: il colombiano è stato colpito al secondo giro da Edoardo Piscopo, una manovra per cui l’italiano è stato punito con un drive-through. Con la gara ormai compromessa il romano è stato comunque in grado di staccare il giro più veloce, assicurandosi così un punto. Il risultato di oggi ha anche sancito la vittoria della DAMS nella classifica riservata ai team, dove i francesi guidano con 54 punti di vantaggio, troppi perché i rivali della Charouz-Gravity Racing possano raggiungerli. Romain Grosjean:È incredibile, ieri non credevo di poter arrivare sul podio partendo dall’ottavo posto, e oggi vincere partendo dalla terza fila è altrettanto incredibile. La DAMS mi ha dato una macchina fantastica come sempre, e ho potuto guidare come volevo. Ovviamente oltre alla vittoria la soddisfazione è essere finalmente in testa al campionato, ora farò tutto quello che posso per tenermela. Voglio anche fare i complimenti a Natacha Gachnang, mia compagna di team nel Fia GT: ha fatto una bella partenza ed è riuscita a tenerci dietro a lungo, chiudendo tutte le porte ma con correttezza. La sua è stata una gran gara”. Giacomo Ricci:Sono partito bene e poi ho tentato di costruire un margine appena ho passato Natacha. Purtroppo però la mia macchina ha iniziato a degradare gli pneumatici abbastanza presto, e quando Grosjean mi è arrivato alle spalle per lui è stato fin troppo facile. Con Charouz è stata una bella lotta e sono contento di averla spuntata, anche per ringraziare la RP dell’ottimo lavoro fatto”. Jan Charouz:È stata una bella lotta ma il terzo posto mi lascia deluso, ero più veloce e meritavo di essere secondo. Purtroppo il cambio ha iniziato a fare le bizze e Ricci mi ha potuto ripassare subito. Peccato”. AutoGp, Los Arcos, 26/09/2010 Classifica finale gara 2 1. Romain Grosjean (DAMS), 18 giri in 26’56”584 2. Giacomo Ricci (RP MOTORSPORT) a 11”492 3. Jan Charouz (CHAROUZ-GRAVITY RACING) a 11” 4. Duncan Tappy (DAMS) a 12”236 5. Adrien Tambay (CHAROUZ-GRAVITY RACING) a 13”996 6. Jonny Reid (SUPERNOVA) a 17”332 7. Natacha Gachnang (CHAROUZ-GRAVITY RACING) a 19”991 8. Fabio Onidi (LAZARUS) a 20”462 9. Carlos Iaconelli (DURANGO) a 21”270 10. Edoardo Piscopo (DAMS) a 38”571 11. Stefano Bizzarri (RP MOTORSPORT) a 1 giro 12. Luca Filippi (SUPERNOVA) a 12 giri 13. Alexander Sims (CHAROUZ-GRAVITY RACING) a 12 giri 14. Julian Leal (TRIDENT RACING) a 17 giri Giro più veloce: Edoardo Piscopo in 1’27”838, media 161.193 km/h La classifica piloti: 1. Grosjean 42 punti; 2. Piscopo 41; 3. Tappy 32; 4. Charouz 28; 5. Filippi 25; 5. Iaconelli 24; 7. Tambay 19; 8. Onidi 18; 9. Leal 17; 10. Reid 16; 11. Arabadzhiev, Ricci e Pantano 8; 14. Miguez e Zaugg 6; 16. Rosenzweig e Guerrieri 5; 18. Grubmuller, Coletti e Leo 2; 21. Gachnang 1. La classifica team: 1. Dams 110 punti; 2. Charouz-Gravity Racing 56; 3. SuperNova 31; 4. Trident 25; 5. Durango 24; 6. Euronova 23; 7. Lazarus 18; 8. RP Motorsport 14.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Romain Grosjean
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag aste, record